LA PESA: UNA PIACEVOLE OSTERIA DI CAMPAGNA DA SCOPRIRE E GUSTARE

ImageQuando il caso ti porta a scoprire un angolo rurale della propria terra, ricca non solo di profumi e sapori, come ci è capitato, ma anche a sorprenderti per le bellezze artistiche e storiche che neanche immaginavi esistessero, puoi si concludere dicendo che quella è stata veramente una utile e piacevole serata.

Il luogo è Riparta Arpina, in provincia di cremona, piccola cittadina rurale plasmata da due importati fiumi della zona (l’Adda e il Serio),  posta ad un livello del mare tra i 47 e 71/slm e con due importanti rogge ad uso irriguo: la Pallavicina e la Borromea.

Il nome di questo comune pare che risalga appunto a Ripalta (Riva Alta), Arpina, invece pare che derivi da una delle famiglie più antiche del luogo, ovvero “Arpinis", anche se questo resta ancora oggi controverso.

Qui appena entrati nel paese, l’Osteria della Pesa,  si trova alla destra della Chiesa parrocchiale di Santa Maria Rotonda, risalente al 1700, costruita però sui resti di un luogo sacro dell’800, in stile neoclassico e con mattoni a vista. All’interno è da ammirare anche una bella calotta affrescata da Mauro Picenardi. Non solo un’osteria, ma anche un luogo da noi scoperto, posizionato all’interno di un borgo che richiama storia e cultura, consolidata nel tempo.

ImageL’Osteria della Pesa è Gestita da una solida famiglia, ovvero, la signora Fiorangela la Cuoca, il signor Angelo (il marito), i figli Matteo e Elisa e di volta in volta con il contributo di altri componenti della famiglia, nipoti compresi.
La loro gestione si caratterizza con la proposizione di una cucina “nostrana”, locale, territoriale, dove la loro specialità spicca nella preparazione di piatti di cacciagione e leccornia di tutti i tempi “la lepre con le olive”.
Si propongono piatti fatti con la pasta fatta in casa, dove nel recente passato le farine provenivano da un mulino della zona (Ripalta Vecchia)di loro gestione, e che oggi si ripete con una selezione ferrea di farine proveniente da attività artigianale.  Fiore all’occhiello è il Tortello di Ripalta Arpina (quello genericamente chiamato tortello cremasco)con una confezione della cultura del luogo, così il suo ripieno e condimento. Piatto da non perdere. Altra leccornia da non perdere è la crostata di Fiorangela unica nel suo genere.

Non esiste un menu o una carta dei vini, ovvero, ti viene esposto nei minimi dettagli la cucina del giorno, con attenzione alla stagionalità dei prodotti e della loro qualità. Ottimo il apporto qualità prezzo, che si aggira attorno ai 25/30,00 euro a persona salvo l’incidenza della tipologia del vino che si acquista.
Il locale al suo interno è tipico di un’osteria rurale, mentre all’esterno è servito da un ampia zona di parcheggio. Il locale ha come giorno di chiusura il mercoledì e per gli altri giorni conviene sempre prenotare.

Per ulteriori info: Osteria della Pesa
Piazza della Pieve,7
26010 Ripalta Arpina (Cr)
Telefono: 0373 66482

Image