Home arrow Champagne arrow VILLA ELENA: LA MAISON DU CHAMPAGNE DALLA CULTURA ITALIANA
VILLA ELENA: LA MAISON DU CHAMPAGNE DALLA CULTURA ITALIANA PDF Stampa E-mail

ImageE' la prima volta dopo anni di comunicazione esclusiva dei Vini e Spumanti Italiani, che trattiamo e segnaliamo gli Champagne con la ragione e ragionevole convinzione che non potevamo ignorare questo prodotto, frutto della viticoltura ed enologia francese, apprezzata in tutto il mondo.  Nessuna conversione al francesismo pensiero che nulla può con la storia e la cultura millenaria Italiana, già nel periodo Romano, colonia e provincia delle Regioni Nord dell'Impero.  ...... Divagazioni a parte, in questa rubrica segnaliamo  un  produttore e i suoi Champagne dall'ottimo prezzo (è una famiglia di origine Italiana trasferitasi in francia da molti anni),  descrivendo questi prodotti a nostro modo.

Presentazione. L'Azienda Vinicola di Germigny, Janvry e Rosnay è nata nel 1961. Può contare oggi su circa 160 vignerons associati e 122 ettari di vigneto che si estendono nella rinomata zona delle montagne di Reims.
La straordinarietà vinicola di questa zona, la passione e la competenza di tutti i vignerons associati, una cantina tecnologicamente avanzata e la professionalità dello Chef de Cave, rendono possibile la produzione di un raffinato e prezioso Champagne, riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo con i seguenti marchi: Prestige de Sacres e Chateau de l'Auche.
La regione dello Champagne, la più settentrionale delle regioni vinicole della Francia, è situata a meno di 200 km a nord-est di Parigi. Si estende su un'area di 35.000 ettari, di cui 32.000 effettivamente coltivati e comprende quattro dipartimenti: la Marne, l'Aube, l'Aisne e la Seine et Marne.
La zona di produzione, delimitata da una legge del 22 luglio 1927, si divide a sua volta nelle seguenti quattro zone vinicole:
- la Montagne de Reims, con Reims ed Epernay che si contendono il ruolo di capitale dello Champagne;
- la Vallée de la Marne;
- la Cote des Blancs;
- l'Aube et l'Aisne separata dalle altre zone da una distanza di circa 75 km.

Di Villa Elena, segnaliamo due grandi champagne tra le loro prestigiose 12 etichette.
 
ImageBrut Millésime
Brut Millesime. Solo le migliori cuvée d'uva Chardonnay e Pinot Noir di una grande annata vengono utilizzate per creare questo vino di grandissima qualità.
Quest'assemblaggio paritetico d'uve bianche e nere si evolve in uno champagne complesso e armonioso, con aromi di frutta matura e con un finale fresco.
Ha ottenuto il riconoscimento "Coup de Coeur" nell'edizione 2003 della guida Hachette.

ImageRosè Réserve Spéciale Brut
Reserve Speciale Rosè 500 Questo vino, un "Blanc de Noirs", ottiene la sua inconfondibile colorazione rosata con l'aggiunta di un 13% di champagne vinificato in rosso delle vendemmie 1997 e 1999.
È un vino che si riconosce per la sua rotondità, freschezza e leggerezza.
Ha ottenuto due étoile dalla guida Hachette.

La Regione Champagne. I terreni sono quelli collinari con le vigne situate ad un'altitudine che varia fra 120 e 180 metri sul livello del mare, è coperto da un fertilissimo strato superficiale di alcune decine di centimetri di terreno argillo-calcareo, che nascone nel sottosuolo uno zoccolo gessoso, formatosi circa 70 milioni di anni fa, con il progressivo ritirarsi del mare.terreno
Lo strato di questo sottosuolo, detto "craìe", di colore bianco, con le sue caratteristiche di permeabilità, consente il filtraggio dell'acqua eccedente verso gli strati inferiori, mantenendo costante il livello di umidità, con il pregio di immagazzinare il calore del sole e restituirlogradualmente nel corso della notte, con l'abbassamento naturale della temperatura. Le lunghe radici della vite si sviluppano anche in questo tipo di sottosuolo gessoso e ne assorbono gli elementi nutritivi minerali, che apportano ricchezza alle uve. La regione dello Champagne è esposta al rigido clima continentale ma l'alternanza con quello mite dell'Atlantico, crea le condizioni climatiche ideali per la produzione di uva in quantità limitate ma dalle qualità eccezionali.
La conformazione collinare e la presenza di foreste e boschi consentono inoltre di trattenere l'umidità necessaria a stabilizzare le temperature e permettere lo sviluppo armonioso delle viti.
Questa particolarità climatica, con relativi sbalzi di temperatura, può, talvolta, creare inconvenienti quali grandinate e gelate. Non è raro vedere, in primavera, una miriade di stufette poste tra i filari per salvare i primi germogli da gelate ritardatarie.

VILLA ELENA S.r.l.
Via Francesco Pomai, 21
30035 Mirano (VE)
Telefono: 041.5760030
Fax: 041.5769693
web:
www.villaelenasrl.it
e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
< Prec.