Home arrow La Tipicità a Tavola arrow TRATTORIA SCOLARI IL PARADISO DELLA CUCINA TRADIZIONALE DI S. VITO DI CASALBUTTANO A CREMONA
TRATTORIA SCOLARI IL PARADISO DELLA CUCINA TRADIZIONALE DI S. VITO DI CASALBUTTANO A CREMONA PDF Stampa E-mail

ImageDescrizione del locale e dell' ambiente; dovete cercarlo fuori dal paese ma non ci vuole tanto a trovarlo e all'arrivo vi accorgete subito che si tratta di un locale tipico della campagna cremonese, semplice e accogliente.

L'interno della trattoria è semplice ma pulito, con un arredo che capisci subito della qualità grazie ai bicchieri professionali che ti portano a tavola e dei tovaglioli di stoffa, bianchi e candidi cone il vestito da sposa.

La cucina la vedi subito e ti accorgi che qui è una famiglia (mamma e figlio) che tramandano la tradizione della cucina contadina e con ricette di piatti e pietanze che risalgono alla nonna (la mamma della mamma) e così indietro nel tempo.

ImageIn sala non si sbaglia mai, non solo per la naturalezza professionale delle persone che vi accolgono, ma anche perchè ai vini ci pensa l'enologo Roberto sempre disponibile e mai invadente.

Descrizione della cucina. Gli artefici del ben di dio che esce dalla cucina sono, prima di tutto lei "Mirella Zavoli Maggi" la cuoca che "c'era una volta", ovvero, la custode della tradizione culinaria del luogo e suo figlio "Ferruccio Zavoli" detto il "Faraone" per l'imponenza della sua cucina professionale.

Rapporto qulità prezzo. I piatti sono gustosi e semplici, oppure, elaborati e complessi, ma un timbro unico caratteriiza ogni piatto, l'individuazione della paterie prime adottate e le materie prime seconde che completano il piatto. Ottimo il rapporto qualità prezzo che vale in ogni occasione.

ImageAbbiamo iniziato con qualche assaggio tradizionale, con una frittata elle erbe, verdure e cipolle; poi  porcini crudi con scaglie di grana padano di 24 mesi e sedano fresco; una fetta di salame nostrano, non in vendita e acciughe con parmiggiano reggiano. Solo mini assaggini, come dire.... a cucchiaio (?!).

Proseguiamo con delle tagliatelle fatte al momento con porcini crudi di giornata, e per non smentirci, un risotto con porcini freschi e fonduta di grana;  per chiudere abbiamo assaggiato dei tortelli di zucca al burro fuso e tartufo del po. Una guduria di sapori che mai sono venuti meno in nessuna portata.

ImageSi è proseguito assaggiando del bollito, ovvero, lingua di bue con patate lesse, e a seguire, lingua di vitella con crema di porcini e porcini, contornato da fagiolini saltati con finferli. Favoloso.

I fratelli Zavoli ci hanno deliziato con un gelato, sempre di loro produzione, accompagnato da un "Armagnac" vecchio di 20anni.  Nota conclusiva: l'abbinamento con i vini è stata unìarmonia completa, iniziata con le bollicine metodo classico a con stupendi vini rossi provenienti da zone limitrofe a quelle di Cremona.  Concludendo: siamo arrivati senza prenotare alle ore 13,30 e siamo usciti alle ore 18,30 e insieme a noi si sono aggiunti dei commensali occasionali.  

ImageAbbiamo consegnato con piacere alla Famiglia Zavoli  il premio della Città di Cremona e da UnionCamere il "Cremuna d'OOR" alla Professione e alla Qualità Italiana, dopo aver pagato il conto. E' stata una esperienza goduta in tutti i sensi..

Per info maggiori telefonate e prenotate sempre.


TRATTORIA SCOLARI
Viale Graffignana 10
località San Vito
26011 Casalbuttano ed Uniti CR
Tel. 0374.361602
cell. Roby: 335.6053521
web:
www.milanofuoriporta.it/trattoria_scolari.htm
questi gli artefici del locale:

Mirella Zavoli Maggi (cuoca storica) cultrice e custode di vecchie ricette delle tradizioni: "c'era una volta"

Ferruccio Zavoli, figlio, (cuoco professionista), sopranominato "Il Faraone". Ha fatto esperienza in Canada a Toronto al S.T. Jamej Restaurant e a Budapest al World Cup Cooking Aungary

Roberto Zavoli l'enologo dei nettari divini e selezionatore della qualità e pregiatezza dei vini. Tecnico With Agriculture Pegree, Specialized in wine and winery, all'Italianwines ano Top Of  foreigners.

Image

 
< Prec.   Pros. >