Home arrow Lambruschi d'Italia arrow CANTINE CECI: Nero di Lambrusco Otello Igt
CANTINE CECI: Nero di Lambrusco Otello Igt PDF Stampa E-mail
Image La storia delle Cantine CECI è strettamente legata con quella di Otello Ceci, famoso Oste della bassa parmense, conosciuto per i suoi salumi gustosi e per quel vino "buscioso", fragrante e frizzante che faceva gioire le persone.
L'attività vitivinicola inizia nel 1938 e questa passione viene trasmessa ai suoi due figli maschi che hanno portato le Cantine Ceci all'apice del podio della qualità dei vini  di questo territorio e  in particolar modo i Lambruschi.
Infatti, in questi ultimi decenni i Lambruschi sono diventati il cuore dell'interesse produttivo di questa famiglia che si è specializzata nelle tecniche del lavoro in  vigna, nella selezione delle uve, nelle modalità di raccolta e trasferimento in cantina, e  non ultimo, nella trasformazione delle uve in vino rifermentato con il metodo charmat.

Image Oggi, ogni prodotto con marchio Ceci, rappresenta una garanzia sicura di qualità, riconosciuta dall'alta ristorazione  Italiana ed estera, mentre per i lambruschi, vogliamo ricordare il primo vino salito alla ribalta delle cronache Italiane enologiche "Terre Verdiane" e poi, a sbaragliare tutti, e far diventare grande il nome Ceci, il nero di lambrusco "Otello", il principe,  la medaglia d'oro enologica, il vino d'onore al passaggio delle consegne tra il Ministro de Castro e il Ministro delle politiche Agricole, Zaia.
La vestizione di questo  vino è elegantissima e lo si nota non solo dalla bottiglia e dall'etichetta, ma anche dalla confezione da trasporto che è studiata per accogliere i migliori Champagne oppure, come in questo caso,  per adagiare i grandi Vini Frizzanti Naturali.
Sul versante agronomico è composto da uve di Lambrusco Maestri in purezza, si forgia in vigne di collina e possiede una resa di uva per ettaro pari a 85-90 qli.
La vendemmia inizia dalle colline parmensi ai primi di ottobre e viene portata in cantina velocemente e viene pigiata delicatamente e trasferita in contenitori di acciaio inox termocondizionati per macerare efficacemente  per poi riposare per lungo tempo in modo da sedimentare perfettamente. Finita la prima fermentazione  questo nettare viene trasferito in recipienti isobarici termocondizionati per la presa di spuma.
Riposa per almeno tre mesi, subisce la filtrazione sterile e poi viene imbottigliato per rilassarsi quanto basta.
A conclusione del processo l'alcool è pari all'11,5% di Volume, la pressione atomsferiva è pari a 2,5;  zuccheri riduttori 3,5%; solforosa totale 85 mg/l.
Stappata la bottiglia è uno spettacolo della natura e della mano dell'uomo: primeggia la spuma naturale dal color rosso- rosa molto spessa e lunga e rimane sul disco vinoso come a specchiarsi nel cielo.
Colore rosso scuro con tratti violacei limpidi e puliti; trama, riflessi e sfumature tendendono al violaceo scuro, quasi come la buccia di melanzana.
Il Profumo è setoso, delicato, con note fruttate e floreali pulitissime e che nel finale, aspirando profondamente, sprigiona una piacevole sensazione di chicco di caffè,  inusuale nei Lamruschi.
In bocca è l'oblio del piacere;  è un vino fruttato, con una dolcezza e tannicità equilibrata e un sapore fragoloso e ciligioso avvolgente così come è la spuma che arrotonda il gusto, ed accarezza il palato sofficemente. Si chiude con una piacevole nota tannica che si defila lentamente.

Info: Cantine Ceci
         Via Provinciale n. 99 - 43056 Torrile (Pr)
         Telefono: 0521.810252 - Fax: 0521.810134
         sito: www.lambrusco.it

         e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
< Prec.   Pros. >