Home arrow L'Opinione di Osvaldo Murri
L'Opinione di Osvaldo Murri
COSTONE: IL GUTTURNIO FRIZZANTE DOC DI MOLINELLI PDF Stampa E-mail

ImageCI COLPISCE IL NOME "COSTONE" di questo Gutturnio, è scopriamo che è il risultato di coltivazione di uve di Barbara (60%) e Bonarda (40%)con fermentazione primaria in acciaio e conservazione in bottiglia, per un periodo di tempo che varia da vendemmia a vendemmia.

E’ il Gutturnio, vino storico piacentino frizzante, risalente in epoca romana, oggi molto apprezzato e piacevole, riconosciuto  come vino tipico, storico e della tradizione dell’enologia piacentina.

Ginetto Molinelli, agronomo ed enolo nonchè titolare dell'azienda, rifacendosi al contenuto storico di questo vino rosso, decise di produrre e realizzare questo speciale vino e farlo arrivare sulla tavola dei consumatori nella sua eccezione storica: Frizzante.

ImageGutturnio prende il nome da una coppa in argento (Gutturnium) dove i Romani la usavano per festeggiare il ritorno a Roma, brindanto con il vino rosso frizzante dei colli piacenti.

VALUTAZIONI ORGANOLETTICHE SENSORIALI

VISTA: si presenta con un colore rosso violaceo semi-intenso e  con una buona consistenza del frutto; la frizzante bollicina rosa naturale si presenta abbondante e decrescendo lentamente  nel bicchiere pulita e intatta. Vino integro e senza ossidazioni.

OLFATTO: al naso è pulito, sensualmente ciliegioso, nessun improprio dell'uva, fruttato, piacevole e di buona persistenza.

GUSTO: è un vino frizzante, mai invasivo, piacevole, ciliegioso e con sentori di uva rossa matura. Pulito, consistente quanto basta, equilibrato e integro, è il risultato di un'attenta lavorazione di vigna e di cantina.

ABBINAMENTI
Vino ideale con piatti grassi, salumi caldi e freddi, con i Ghisolini (gnocco fritto), così con i pisarei e fasò, il tortelli con la coda con sugo di funghi, timballi di riso,  lasagne rosse, paste e risotti saporiti, così con la coppa al forno, la picula di caval, e tipicità locali.  Si sposa amorevolmente con il maialino al forno ai profumi dell’orto, così con il pollo alla cacciatora, lo spezzatino con funghi, nonché con il pesce di mare in zuppa e con le specialità territoriali che più si addicono per qualità e struttura di composizione.

per info: AZ. MOLINELLI - LA CELATA
CANTINA
Viale dei Mille, 21
29010 Ziano Piacentino (PC) Italia
telefono: 0523.863230
Web:
www.lacelata.it/azienda.php
E-mail:   Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
BATTAGLIA DEL TREBBIA - GUTTURNIO FERMO DOC COLLI PIACENTINI: VINO DA NON PERDERE PDF Stampa E-mail

ImageRECENSIONI STORICHE.
Questo vino prende il nome da un evento storico, ovvero la Battaglia della Trebbia che si tenne lungo l'ononimo fiume che bagna Piacenza e dove si consumò uno degli eventi più straordinari della seconda Guerra Punica (218 a.C.) tra le truppe Romani e quelle di Annibale, i quali, si dice brindarono con un vino rosso alla vittoria la prima vera battaglia della campagna in Italia.

Ginetto Molinelli, agronomo ed enolo e titolare dell'azienda, rifacendosi a questo evento e a quel vino rosso di Annibale, decise di produrre e realizzare questo speciale vino e farlo arrivare sulla tavola degli amanti di questo genere di prodotto..

ImageBATTAGLIA DEL TREBBIA - GUTTURNIO CLASSICO SUPERIORE  DOC - COLLI PIACENTINI

Uve di produzione: 65% Barbera 35% Bonarda

Terreno: marnoso/calcareo ad un'altezza media di 200 mt. s.l.m.

Vigneto: di proprietà dell'Azienda di Molinelli "La Celata", sito nel Comune di Ziano P.no (PC).

Sistema di allevamento: Guyot semplice

Sistema di vinificazione: Dopo la pigiatura macerazione per un periodo di 13 giorni. Termine della fermentazione primaria in barriques con inoculo di batteri malolattici.

Caratteristiche compositive: Acidità 5,5 - polifenoli totali 2.895 - Titolo alcolometrico volumico effettivo 14,00 % vol.

Invecchiamento: 9 mesi in barrique, Affinamento: 6 mesi in bottiglia

Composizione organolettica e sensoriale:
Colore: rosso rubino carico - Profumo: intenso, vinoso, caratteristico, con note di marasca e frutti di bosco - Sapore: secco, di corpo e vellutato, con note tanniche caratteristiche

Abbinamenti
Ottimo con arrosti di carne rossa, pollame nobile, cacciagione, selvaggina e piatti della grande cucina.

Temperatura di servizio
Aprire la bottiglia un po' di tempo prima del servizio e servire ad una temperatura di 18 °C.

Battaglia del Trebbia, il Gutturnio Classico Superiore è ben strutturato, grazie alla buona consistenza delle uve barbera e bonarda, all'equilibrio enologico posseduto, e alla sua integrità (stato di salute del vino) agronoma dell'uva e enologica del vino.

per info: AZ. MOLINELLI - LA CELATA
CANTINA
Viale dei Mille, 21
29010 Ziano Piacentino (PC) Italia
telefono: 0523.863230
Web:
www.lacelata.it/azienda.php
E-mail:  Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


 
TOLLARA: IL GIORGIONE UN GRANDE VINO PUNTO E BASTA PDF Stampa E-mail

ImageMeraviglia delle meraviglie scopro recentemente un vino che mi ha sbalordito in tutti i sensi, ovvero, alla vista, con l’olfatto, il gusto, il tatto, nonché l’equilibrio, non appena mi sono avvicinato a lui nel bicchiere.

“Giorgione” è un prodotto sublime, capace di acchiapparti il corpo e l’anima prima ancora che con piatti importanti, suntuosi e ricchi di gusto. Già il nome (Giorgione) è particolare, vale a dire, richiama un personaggio Italiano enigmatico, pittore da Castelfranco Veneto, grande pittore italiano della scuola veneta (1498) nonché la figura più controversa della storia della pittura di casa nostra.

Così è questo vino. Chiunque beva, assaggia o degusta “Giorgione” è concorde che siamo in presenza di un grande vino e che il suo prezzo lo giustifica in pieno, ma ognuno aggiungerebbe qualcosa in più ed altri qualcosa in meno, ma lui è potente, non si smuove, anche perché i produttori (due magnifiche Donne) lo hanno voluto e forgiato così. E’ anche vino d meditazione oppure da conversazione, ma se non si è schizzinosi lo si può abbinare con ciò che più piace o che più si desidera.

ImageNasce sulle colline Piacentine in quelle tra Castell’Arquato e la Val D’Arda colline composte da pendii dolci e ondulanti, con escursioni termiche che favorisco la maturazione delle uve, un ambiente sano e tutelato dalla natura, dai produttori e dalle genti di queste valli.

Vediamolo nei particolari.
IL GIORGIONE
Tipologia: rosso fermo. Vitigni: bonarda in purezza. Zona: val d’arda, prime colline di Bacedasco. Sistema di allevamento: guyot. Rese: molto basse. Vendemmia: rigorosamente a mano, in cassetta, generalmente nei primi giorni del mese di settembre. Vinificazione: appassimento delle uve in cassetta per circa 2 mesi, vinificazione, maturazione in botti di legno per almeno 24 mesi, affinamento in bottiglia.
Gradazione: 15,5% vol
Impatto organolettico e sensoriale:
Colore, rosso violaceo intenso brillante come la buccia di melanzana palermitana. Consistente da non vedere il gambo del bicchiere e con archi glicerici che si stampano sulle pareti del bicchiere formando una serie di arcate argentee strette e compatte.
Profumo, avvolgente, variegato, un bouquet di frutti rossi maturi e stramaturi accompagnati da sensazioni floreali delicati e piacevoli.
Sapore, particolare, unico, da impressionare per la perfetta simbiosi tra sensazioni olfattive e gustative. Aromatico quanto basta e speziatura delicata accompagnano le sensazioni floreali e fruttate di questo vino che si intreccia tra l’Amarone e lievi sensazioni di Recioto. Ottima la spalla acida posseduta che non modifica l’equilibrio organolettico e sensoriale di questo vino che si presenta consistente, equilibrato ed integro.
La consistenza di questo vino gli conferisce una lunga longevità grazie ad una maturazione lenta nel tempo.
Il forte equilibrio di questo prodotto gli conferisce un alto indice di digeribilità del vino.
L’integrità è la componente interessante di questo vino che si colloca nella categoria dei vini salutistici, grazie alla sua enorme pulizia enologica.  E’ un vino da non perdere!.

Per ulteriori Info: Azienda Agricola TOLLARA
Strada Gasperini, 613
29010 Cortina di Alseno (Pc)
Web:
Www.Tollaravini.It
E-mail:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
POLVERIERA BARBERA IGT PIACENTINA: UNA ESPLOSINE DI QUALITA' E PIACEVOLEZZA PDF Stampa E-mail

ImagePremessa: di chi stiamo parlando.
L'azienda La Celata si trova a Ziano Piacentino (Pc) "Città del Vino",  ed è stata fondata nel 1846 dal bisnonno Giovanni Molinelli. L’Azienda si è sviluppata con le successive generazioni fino ad oggi con Luigi Molinelli, consolidato imprenditore che concilia perfettamente tradizione e innovazione tecnologica.
E' Luigi Molinelli che segue personalmente le scelte tecnologico-produttive di campagna e di cantina su una proprietà che si estende su di una superficie di 32 ettari interamente destinati alla produzione di uva da vino ad un’altezza collinare di 200-300 m. sul livello del mare. I terreni situati tutti in zona collinare sono caratterizzati da una tipologia tendente all’argilloso di medio impasto ed al marnoso calcareo.
Da qui la passione e la realizzazione di questa "POLVERIERA", una vera e possente espressione piacentina della Barbera.

ImagePOLVERIERA deriva dal nome di un'antica polveriera che campeggia ancora tra le viti dei vigneti dell'azienda, come rudere.
Uve di produzione: 100% Barbera
Vigneto di proprietà dell'Azienda Molinelli sito nel Comune di Ziano P.no (PC).
Allevato in terreno marnoso/calcareo ad un'altezza media di 200 mt. s.l.m.
Sistema di allevamento: Cordone speronato basso
Sistema di vinificazione: Dopo la pigiatura, macerazione per 15 giorni con rimontaggi giornalieri. Il vino è stato messo in barriques di I e II passaggio per 9 mesi.Titolo alcolometrico volumico effettivo:15,00 % vol.

NOTIZIE AGRONOME-ENOLOGICHE
POLVERIERA, è il risultato di una attenta coltivazione di uve Barbera, vitigno tipico piacentino, molto noto, veramente eccellente. Il vitigno, risalente all’era pre-romana, che la famiglia Molinelli coltiva da molte generazioni, è considerato un vitigno territoriale originale (Barbera Piacentina) che ben si differenzia da quelli dell’Oltrepo Pavese di Lombardia e del Piemonte. 

VALUTAZIONI ORGANOLETTICHE SENSORIALI
VISTA: di colore rosso rubino intenso, mostra sfumature marcatamente violacee  di buona intensità con archi gliceridi spessi e limpidi, segno di ottima consistenza delle rese d’uva arrivate in cantina. Pulito, brillante e senza ossidazioni conferma l’ottimo stato di salute delle uve coltivate e dell’attento lavoro di cantina a non rovinare l’uva trasformata in vino.
OLFATTO:  il profumo è delicato e ricorda i frutti rossi, come la ciliegia, il lampone, la mora, nonché la sua pulizia olfattiva che fa di questo vino un’eccellenza.
GUSTO: in bocca si esprime con note ciliegiose, una spalla acida non invasiva,  con sensazioni fruttate lunghe e una scia speziata dolce e non ultimo, con un sorprendente equilibrio organolettico e sensoriale, inusuale per una barbera. Parametri questi che parlano di un vino “estremo” per la sua semplicità, ma unico per la struttura “esplosiva” del corpo vinoso che si addice al nome “polveriera”.

ABBINAMENTI
E' un vino pluriabbinabile che si sposa molto bene con una vastità di piatti, che vanno dalle carni rosse, la selvaggina, la carne alla brace, oppure in casseruola, così con piatti saporiti unici, succulenti e robusti. E' ottimo anche su formaggi grassi, saporiti,  come il gorgonzola,  il provolone piccante, il parmigiano reggiano,  nonché formaggi stagionati e particolari, oppure con quello che più vi piace. Questo è anche un vino anche da conversazione con amici e persone gourmet.

per info: GINETTO MOLINELLI - LA CELATA
CANTINA
Viale dei Mille, 21
29010 Ziano Piacentino (PC) Italia
telefono: 0523.863230
Web:
www.lacelata.it/azienda.php
E-mail:  Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


 

 
MOLINELLI GINETTO L'ESTREMO PIACENTINO DELLA SEMPLICITA'. PDF Stampa E-mail

ImageRiscopriamo questo produttore dopo diversi anni di assenza e così, colpiti dalla curiosità giornalistica, abbiamo sentito il bisogno di ritestare i suoi vini e visitare la sua azienda. Così saliti in auto ci siamo recati in cantina, convinti che ci saremmo stupiti (ancora una volta) dei vini di questa azienda. Arrivati in cantina scopriamo che altre persone avevano sentito questa necessità e così insieme a loro abbiamo assaggiato una parte dei vini di Molinelli. Abbiamo iniziato con i vini bianchi, proseguito con i vini rossi e concluso con un vino passito eccezionale.

L'azienda, la cantina e le vigne sono tutte gestite come sempre, ovvero, con molta cura, passione e professionalità. Ginetto Molinelli è dottore in Agronomia ed Enologia e in cantina mette in pratica una sua filosofia (che ci tiene a sottolineare che non è teoria ma una pratica enologica compiuta in molti anni di lavoro).

ImageLa sua filosofia è quella che i vini devono piacere e devono farsi bere, senza difficoltà. Qualità, piacevolezza, bevibilità e prezzo è il poker d'assi di questo produttore. Quello che contà è quello che c'è nella bottiglia e non la forma della bottiglia, l'etichetta di lusso e altre diavolerie che non centrano con il vino.
Ginetto Molineli sottolinea che i suoi vini bisogna berli per convincersi. E' quello che abbiamo fatto noi.

L'azienda si trova a Ziano Piacentino (Pc) "Città del Vino",  ed è stata fondata nel 1846 dal bisnonno Giovanni Molinelli. L’Azienda si è sviluppata con le successive generazioni fino ad oggi con Luigi Molinelli, consolidato imprenditore che concilia perfettamente tradizione e innovazione tecnologica.

ImageE' Luigi Molinelli che segue personalmente le scelte tecnologico-produttive di campagna e di cantina su una proprietà che si estende su di una superficie di 32 ettari interamente destinati alla produzione di uva da vino ad un’altezza collinare di 200-300 m. sul livello del mare. I terreni situati tutti in zona collinare sono caratterizzati da una tipologia tendente all’argilloso di medio impasto ed al marnoso calcareo.

I sistemi di allevamento delle uve è il “guyot” e il “cordone speronato basso” e sono seguiti dal controllo della vigoria della vite con metodi di “non coltura” quali l’inerbimento ed il diradamento dei grappoli.

L’Azienda vitivinicola Molinelli dal dicembre 2000 fa parte del progetto Qualità Globale in Viticoltura proposto da DUPONT, avendo sottoscritto e seguito un Imagerigoroso disciplinare di produzione che prevede assistenza agronomica periodica e strumenti atti a definire strategie e periodi di intervento, oltre ad una documentazione indicante le operazioni effettuate ed il controllo finale dei residui tramite laboratori autorizzati dal Ministero dell’Agricoltura.

Molinelli ha inoltre ottenuto la Certificazione di Qualità secondo la Norma ISO 9001:2000 con una gestione della filiera produttiva rappresenta infatti la base essenziale per garantire le caratteristiche di Qualità, Sicurezza e Rintracciabilità a difesa dell'ambiente e del consumatore, nel rispetto delle tradizioni e del territorio nel quale vive.
La Celata è un marchio dell’Azienda agricola Molinelli e racchiude una linea di prodotti, frutto di una sperimentazione e di un processo iperselettivo effettuato secondo le proprietà pedologiche del suolo.

ImageLa punta di diamante della cantina è il vitigno autoctono Molinelli, scoperto nelle vigne dell’azienda negli anni ’60, a cui fu dato il nome stesso della famiglia. È dalla volontà d’interpretare questa sconosciuta qualità d’uva che la ricerca appassionata della famiglia Molinelli, si è poi estesa a tutta la produzione.

Abbiamo concluso la giornata all'Agriturismo "Il Negrese", sempre a Ziano Piacentino, gustando i salumi e i tortelli piacentini e le prelibatezze di questa cucina

Come raggiungere la Cantina Molinelli
Arrivando in auto uscire dall’Autostrada A21 all’uscita di Castel S.Giovanni. Da qui seguire le indicazioni per Borgonovo Val Tidone e quindi per Ziano Piacentino. Entrati in paese a Ziano Piacentino, proseguite sempre sulla via principale, superate una piccola piazzetta e vedrete l’Azienda Vitivinicola Molinelli sulla vostra sinistra.

Altre info: CANTINA MOLINELLI - LA CELATA
Viale dei Mille, 21
29010 Ziano Piacentino (PC) Italia
telefono: 0523.863230
Web:
www.lacelata.it/azienda.php
E-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 10 - 18 di 99