Home arrow L'Opinione di Osvaldo Murri
L'Opinione di Osvaldo Murri
L'AMARONE CLASSICO DELL'AZIENDA ANTOLINI?: UN GRANDE DONO DELLA NATURA E L'INGEGNO DELL'UOMO PDF Stampa E-mail

ImageViticoltori per amore e per lavoro, coltivano la vite già dal 1992 nei terreni di proprietà nella zona collinare del comune di Marano di Valpolicella, San Pietro in C. e Negrar.  

I vigneti posti ad un’altezza compresa tra 150 e 350 m. coprono una superficie totale di circa 7,5 ettari, la composizione del terreno è prevalentemente di tipo, argilloso, calcareo e tufoso. L’argilla ha la proprietà di trattenere l’acqua e di cederla lentamente alle radici, senza bisogno di impianti d’irrigazione assistita. Il calcareo e il tufoso trasferisco alla vite sostanze biologice e minerali uniche rispetto ad altre zone e rendono i vini Antolini particolari, unici.

L’elevata escursione termica ovvero la notevole differenza di temperatura che si riscontra tra il giorno e la notte, fa sì che si ottengano vini particolarmente profumati e complessi all’olfatto. Il sistema di allevamento adottato è quello tradizionale della zona, vale a dire la pergola doppia con sesto d'impianto medio 1X4 e permette non solo un ottimo rapporto uva-pianta ma sfruttare il microclima del luogo.

ImageMolti sono i filari impiantati sulle “marogne”, caratteristici muretti a secco che formano meravigliosi terrazzamenti dove, non di rado, trovano posto anche olivi e ciliegi. Impianti sono in località “Semonte” in comune di San Pietro in Cariano (1 ettaro di vigneto)  a seguire in località “Ca’ Coato” nel comune di Negrar nella fascia collinare che da S.Vito va a Roselle, un appezzamento di circa 2 ettari a Guyot. 

Nel rispetto dell’ambiente e della salute del consumatore Antolini pratica la lotta guidata e integrata con lo scopo di utilizzare al minimo i prodotti antiparassitari. 

Cantina moderna, locale per l'appassimento delle uve, vinificatori di moderna concezione per la fermentazione, serbatoi in acciaio per lo stoccaggio e sotto le due volte la parte riservata all’invecchiamento con le botti e le barrique è la struttura operativa di questa azienda.

Tradizione e Tipicità dei vini rappresentano il valore fondamentale dell’azienda Antolini che ignorando le mode del momento, valorizza al massimo i vitigni autoctoni, il territorio e il lavoro del vignaiolo, ponendosi come il vignaiolo di riferimento di questa nuova frontiera.

Tutti i prodotti di Antolini sono stati conservati in condizioni climatiche interne costanti, al buio, lontano dai rumori ed areggiato naturalmente.

Amarone della Valpolicella DOC Classico  “Moròpio”

Considerazioni:
E' un vino proveniente principalmente da uve Corvina, poi Corvinone, Rondinella e una piccola parte di Molinara che a maturazione avvenuta viene fatta "fruttare" in appositi ambienti.
Viene successivamente vinificato in serbatoi a temperatura controllata con continui rimontaggi e rottura del cappello uvoso.
La maturazione avviene In piccole botti e in barrique di rovere ed, una piccola parte, in botti di ciliegio per circa 24 mesi  (barrique, parte di primo, secondo e terzo passaggio).
L' Affinamento prosegue in bottiglia per circa 6 mesi, in appositi ambiente bilanciati (caldo-freddo) in vetro scuro anti-luce.
Gradazione 16,5° alcolici.

ImageOrganoletticamente si presenta con queste caratteristiche:
- Il colore rosso rubino intenso con sfumature rosso cardinalizio, tendenti al rosso granato vivo. Il bordo del disco vinoso mostra un'ottima corona glicerica lasciando possenti archetti sulle pareti del bicchiere.
- Il profumo è intenso, variegato, una sorta di bouquette floreale, aromatica e speziata rara negli amaroni anche di gran classe. Nessun difetto enologico si percepisce al naso, splendente la pulizia di questo vino grazie alle sue particolari note volatili in continua modificazione. Note queste che si mantengono anche dopo ed oltre le 24 ore successive. La piacevolezza olfattiva di questo vino tiene costante il naso sul bicchiere che non staccheresti mai.
- In bocca è un'esplosione di sapori che affiancata dalla sua potenza alcolica posseduta lo degusti con piacere e scoprire un particolare Amarone, complesso per aromaticità e raro per spezialità  e avvolgente per  piacevolezza.  Stupendo !!.

Per le sue qualità organolettiche è un vino che si adatta a piatti robusti e succulenti ma  anche come vino da conversazione e da meditazione.  I piatti contenenti pepe mero oppure peperoncino esaltano in modo esponenziale le note speziate di questo stupendo Amarone.

Ma come si è detto Antolini spazia con una linea di Grandi Vini Italiani di Territorio che va oltre ai stupendi Amarone "Maròpio" e "Cà Coato, e propone uno ottimo "Valpolicella Ripasso", "Valpolicella Classico, "Recioto della Valpolicella", e un vino galante, "Rosso Veronese", di tutto rispetto. Sotto trovate una loro presentazione da non perdere.

Info Azienda Agricola Antolini
Indirizzo...: Via Prognol, 22
37020 Marano di Valpolicella (VR)
Tel: 045 7755351
Fax: 045 7755351
web:
www.antolinivini.it
e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Image

Leggi tutto...
 
NUDO - CANTINE CAPECCI - ACQUAVIVA PICENA (AP) -VINI SALUTISTICI SENZA SOLFITI AGGIUNTI PDF Stampa E-mail

ImageScopriamo l'Azienda Capecci collocata in un splendido ambiente collinare tra gli Appennini ed il mare Adriatico, ovvero, Acquaviva Picena dalle caratteristiche pedoclimatiche eccellenti che favoriscono la coltivazione della vite.
L'Azienda Capecci è una azienda vinicola a conduzione familiare dove l’amore per il proprio lavoro si  tramanda di generazione in generazione. Nel 2002 abbracciamo una linea di pensiero "naturale" che li ha portati a realizzare i vini odierni. vini senza solfiti aggiunti e  vini a stabilità naturale, fermentazioni con lieviti indigeni, non vengono utilizzati allergeni.

La  raccolta delle uve viene effettuata manualmente affinché si abbia un controllo visivo sullo stato di salute dei grappoli. La produzione delle uve  è limitata in base all’andamento climatico delle annate. La fermentazione è attivata e da lieviti ”indigeni” e non prevede controllo di temperatura. Niente stabilizzanti chimici, niente uso di allergeni nella chiarifica. La tempistica della lavorazione viene scandita dalle fasi lunari. In cantina vige la massima pulizia e sterilità a protezione dei vini.

ImageI vini delle Cantine Capecci si distinguono in vini senza solfiti (Nudo - LuceLuna - Naturae), vini a stabilità naturale (Rosso del Fondatore - Accubitu - Donna Lina), e vini di produzioni moderne (Psithia - La Giudea - Morrigane). Noi segnaliamo "Nudo".

Nudo - Vino Rosso Senza Solfiti Aggiunti - (lotto) L 13 200 Vendemmia 2012 - 14,00% VOL
Uve: Montepulciano, Sangiovese e Cabernet Sauvignon 
Alla Vista questo vino si presenta con un'ottima consistenza dei colori che spaziano dal rosso rubino intenso al violaceo scuro; le sfumature sono naturali e  pulite così la massa glicerica che si nota sulle pareti del bicchiere con archetti densi e argentati o dalla corona argentata del disco vinoso nel bicchiere.
All'olfatto già da fermo sprigiona dal bicchiere sensazioni aromatiche, floreali e fruttate che salgono prepotentemente al naso e restano a lungo. Le sensazioni sono pulite, naturali e senza presenze improprie dell'uva e del vino. In rotazione il vino si evolve continuamente con sensazioni di confetture di frutti rossi dall'acerbo al maturo e fino all'evoluto.
Al Gusto è una sorpresa piacevole; buona consistenza, rotondo, equilibrato, e con una scia di gusto che ricorda il lampone maturo per evolversi con il gusto di mora e finire con frutti di bosco. Ottima la spalla acida che protegge il prodotto, così la componente alcolica che mai si mostra invasiva che rende tipico questo vino, naturale, non costruito, ovvero, puro, nudo.
E' un vino che organoletticamente cambia nel bicchiere in maniera rapida con il passare del tempo.

Grazie alle sua qualità organolettiche si presta come vino pluriabbinabile a primi e secondi piatti succulenti, ricchi di sapori, con salumi caldi, formaggi di buona consistenza e stagionatura. Si presta anche come vino da conversazione.


per info: Cantine Capecci
Vini Naturali e Senza Solfiti Aggiunti
Contrada S.Maria in Accubitù
Acquaviva Picena (AP)
Telefono: 0375.764685 - Cell. 3200778665 (Roberto)
Web:
www.vinicapecci.it
e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Image

 
L'AMARONE SENZA SOLFITI: E' DI TELOS ED E' UNA MERAVIGLIA ENOLOGICA PDF Stampa E-mail

ImageTeleos è il risultato di un progetto vitivinicolo ed enologico che punta alla realizzazione di grandi vini Italiani senza solfiti aggiunti, ed è sbocciato tre le vigne di San Zeno di Colognola ai Colli, fiorente zona della Valpolicella e dove i vini che si producono in questa zona hanno nomi importanti e antichissima storia .

I quattro fratelli Castagneti, dell’attuale Tenuta Sant’Antonio, decidono, qualche anno orsono, di offrire al pubblico Italiano ed estero, un prodotto tutto salutistico e con una piacevolezza rara, realizzato senza l'uso di fitosanitari, ovvero, oltre il biologico, e con interventi esclusivamente manuali, compresa la raccolta dell’uva e con un processo di vinificazione attivato esclusivamente con prodotti di origine organica, senza aggiunta di solfiti in pigiatura, né solfati in fase di  fermentazione.

Dal progetto nasce questo particolare Amarone, frutto di uno studio durato 6 anni e che ha portato nel 2013, all’uscita del Télos l'Amarone senza Solfiti.

ImageLa peculiarità di questo vino (così tutti quelli della filiera Telos) sta nel suo percorso, ovvero, dal vitigno, dove le concimazioni si basano sull’analisi dei mosti dell’uva ottenuta da ogni singolo vigneto, così i fitosanitari sostituiti con alternative naturali che non hanno tempi di carenza e non rilasciano molecole residuali nel vino. La vite è accompagnata con operazioni manuali compresa la vendemmia, rigidamente eseguita a mano e in piccole cassette.  Il processo di vinificazione viene attivato esclusivamente con  prodotti di origine organica, senza aggiungere solfiti in pigiatura, tantomeno in fermentazione e prima dell’imbottigliamento,

In cantina si richiede la perfezione ambientale: pulizia  assoluta in tutti gli ambienti, impianti di vinificazione in acciaio inox e a temperature controllate, contenitori in acciaio o in legno perfettamente igienizzati e salutistici, bottiglie scure e sterili dove il vino viene fatto riposare in ambienti idonei per temperature, ventilazione e umidità sempre controllati.

L'Amarone così ottenuto si presenta a tavola con un'ottima consistenza, ottimo equilibrio, eccellente integrità in tutti i parametri agronomi ed enologici richiesti ad un grande vino.

Questi alcuni dati su TELOS/l'Amarone Senza Solfiti.
E' un vino composto dall'70% di vino proveniente da uve Corvina, 20% di Rondinella, 5% Croatina e 5% Oseleta, proviene da vitigni con un'età tra i 20-25 anni, con sistema di allevamento a Guyot, con densità d'impianto tra 6000/6500 piante per ettaro, e resa massima 70 q. li/ha.  La Vendemmia viene svolta a mano in casse, la Fermentazione alcolica a si svolge a temperatura controllata con lieviti selezionati. La Malolattica avviene durante la fermentazione alcolica. L'affinamento avviene per 16 mesi in botte da 5 hl di rovere francese + un periodo in barrique nuove.
Alcool 15,50% Vol. - Acidità 5,7 g/l - Zuccheri residui 6,0 g/l - Longevità potenziale 6 - 7 anni

Dati Organolettici e Sensoriali.
Visivamente si presenta con colore rosso rubino scuro, cromatura naturale, sfumature violacee tipico colore della melanzana, cerchio glicerico argentato naturale e una presenza di micro ossidazione.
Olfattivamente è un vino pulito, con un'ottima corazza aromatica, piacevoli sensazioni fruttate, nessun improprio dell'uva e del vino, lungo e avvolgente;
ImageGustativamente è possente, si propone con un ottimo paniere di sensazioni fruttate e speziate, una vena aromatica che ricorda la confettura di frutti neri aggiunti, il cioccolato fuso, la curruba. Ottimo l'equilibrio organolettico, avvolgente e piacevole ad ogni sorso.

Indicazioni per l'Abbinamento: è un vino adatto con grandi piatti di carni alla griglia, oppure in casseruola, al forno o alla brace. Ottimo con la cacciagione, nonchè con brasati in tutte le maniere e piatti di carne come lo stinco al forno, tagliata di manzo, agnello al forno, spiedini e carni alla griglia, cotechino aromatico, faraona al forno, e formaggi stagionati accompagnati da mostarde piccanti.

E' un vino dai molteplici abbinamenti e non può mancare sulla tavola dei buon gustai e  si sposa anche con quello che più ci piace.

------------------------------

per maggiori info: Tenuta Télos Vini senza Solfiti
Contatti
web:
www.so2freewine.com
e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Sede legale
Via Ceriani 23 località San Zeno 37030 Colognola ai Colli (VR) Italy
T +39 045 765 0383
F +39 045 617 1098

Sede cantina
Via Monti Garbi località San Briccio 37030 Lavagno (VR) Italy
t +39 045 874 0682
 
Image

 
TELOS ROSSO: LA QUALITA' DEL VINO E' SENZA SOLFITI E SI FORGIANO NELLA TENUTA SANT'ANTONIO PDF Stampa E-mail

ImageE' un'azienda gestita da quattro fratelli, tutti cresciuti tre le vigne paterne di San Zeno di Colognola ai Colli,Verona,fiorente zona della Valpolicella, dove i vini che si producono hanno nomi importanti e una storia antichissima.

Nel 1989 i fratelli Castagneti acquistano un terreno nella zona di Mezzane che, unito alla proprietà paterna, porta alla nascita dell’attuale Tenuta Sant’Antonio:  80 ettari  di terra vocata per il vino. Così dalle cantine di Lavagno nasce uno splendido Amarone, e a seguire una selezione di vini bianchi e vini rossi come Télos, bianco e rosso, frutto di un progetto-sfida, e dalla forte volontà di offrire un prodotto più salutistico, accompagnato da una piacevolezza unica e forse, rara. In vigna, infatti, non si usano fitosanitari ma alternative naturali, oltre il biologico, e con interventi esclusivamente manuali, compresa la raccolta dell’uva.
Inoltre, il processo di vinificazione, viene attivato esclusivamente con prodotti di origine organica, senza aggiunta di solfiti in pigiatura, né solfati in fase di  fermentazione.

ImageIl progetto "Télos" voluto dei fratelli Castagneti, propone ai consumatori un vino naturale, mantenendo inalterata la qualità dei vini dell'intera filiera della Tenuta Sant’Antonio.
Da questo progetto nascono tre magnifici vini: Télos Il Rosso, Télos Il Bianco e Télos Amarone, frutti di uno studio durato 6 anni, e che ha portato nel 2011 a mettere sul mercato le prime bottiglie di Télos Il Bianco e nel 2012 anche Télos Il Rosso. Il progetto "Télos",ha visto il proprio completamento nel 2013, con l’uscita del Télos  Amarone.

La peculiarità di questi vini sta nel loro percorso, ovvero, dal vitigno, dove le concimazioni si basano sull’analisi dei mosti dell’uva ottenuta da ogni singolo  vigneto. I fitosanitari sono sostituiti con alternative naturali che non hanno tempi di carenza e non rilasciano molecole residuali nel vino.Image La vite è accompagnata con operazioni manuali compresa la vendemmia, rigidamente eseguita a mano e in piccole cassette. Il processo di vinificazione viene attivato esclusivamente con prodotti di origine organica, senza aggiungere solfiti in pigiatura, tantomeno in fermentazione e prima dell’imbottigliamento,
In cantina vige la perfezione: pulizia  assoluta in tutti gli ambienti, impianti di vinificazione in acciaio inox e a temperature controllate, contenitori in acciaio o in legno perfettamente igienizzati e salutistici, bottiglie scure e sterili dove il vino viene fatto riposare in ambienti idonei per temperature, ventilazione e umidità sempre controllati.

Il vino così ottenuto, non solo risponde al progetto finalizzato, ma si presenta a tavola, di buona consistenza, piacevole equilibrio, eccellente integrità in tutti i parametri compositivi (agronomi ed enologici).

Questi Vini da noi Testati:

ImageTELOS/il ROSSO 2010 - VALPOLICELLA SUPERIORE: composto dall'70% di vino proveniente da uve Corvina, 20% di Rondinella, 5% Croatina e 5% Oseleta, proviene da vitigni con un'età tra i 20-25 anni, con sistema di allevamento a Guyot, con densità d'impianto tra 6000/6500 piante per ettaro, e resa massima 70 q. li/ha.  La Vendemmia viene svolta a mano in casse, la Fermentazione alcolica a si svolge a temperatura controllata con lieviti selezionati. La Malolattica avviene durante la fermentazione alcolica. L'affinamento avviene in botte da 5 hl di rovere francese per un anno.50% botti nuove e 50% botti 2° passaggio.
Alcool 14% Vol. - Acidità 5,5 g/l - Zuccheri residui 5,0 g/l - Longevità potenziale 4- 5 anni

Dati Organolettici e Sensoriali.
Visivamente si presenta con colore rosso rubino scuro, cromatura naturale, sfumature rosso cardinalizie e micro ossidazione, che lo pone come nella scala di vino di
"pregio" enologico, nella scala compositiva;
Olfattivamente pulito, mostra la sua corazza aromatica e fruttata e l'ottima sensazione di lampone; nessun improprio dell'uva e del vino, pulito, lungo e piacevole;
Gustativamente è possente, si propone con un buon equilibrio, ottimo paniere di sensazioni, micro vena astrigente, buona spalla acida, piacevole ad ogni sorso.

Abbinamento: Télos Rosso 2010 - Valpolicella Superiore - si propone come vino ottimo per antipasti di salumi caldi (cotechino, spalla cotta, salame cotto, pacetta grigliata, ecc.),nochè crudi (Prosciutto di Parma, Coppa Piacentina, Salame Cremonese, Toscano, ecc.)  Primi piatti di pasta o di Riso dai sughi elaborati, carni rosse alla griglia o alla piastra, arrosti saporiti con salse regionali,brasato, agnello e cacciagione, timballo di melanzana alla parmigiana, nonchè formaggi di buona stagionatura non piccanti.

ImageTELOS/il ROSSO 2011: VALPOLICELLA SUPERIORE: composto dall'70% di vino proveniente da uve Corvina, 20% di Rondinella, 5% Croatina e 5% Oseleta, proviene da vitigni con un'età tra i 20-25 anni, con sistema di allevamento a Guyot, densità d'impianto tra 6000/6500 piante per ettaro, e resa massima 70 q. li/ha.  La Vendemmia viene svolta a mano in casse, la Fermentazione alcolica a si svolge a temperatura controllata con lieviti selezionati. La Malolattica avviene durante la fermentazione alcolica, mentre l'affinamento si svolge in botte da 5 hl di rovere francese per un anno,50% botti nuove e 50% botti 2° passaggio. Alcool 14% Vol. - Acidità 5,8 g/l - Zuccheri residui 4,9 g/l - Longevità potenziale 5- 6 anni

Dati Organolettici e Sensoriali.
Visivamente si presenta con colore rosso rubino intenso, cromatura perfetta, sfumature rosso violaceo e naturale, collocandosi tra i vini di alta qualità salutistica
enologicamente. Olfattivamente è pulito, integro naturale, mostra una struttura aromatica e fruttata giovane e in via di maturazione e con una piacevole nota di ciliegia avvolgente ad ogni olfeggio eseguito.
Gustativamente si propone potente, buon equlibrio, così la spalla acida che protegge il paniere delle sensazioni aromatiche, speziate e fruttate naturalmente
racchiuse. E'piacevole ad ogni sorso.

Abbinamento: Télos Rosso 2011 - Valpolicella Superiore - è adatto con antipasti regionali di salumi, bresaola, cubetti di mortadella, speck, lardo, con torte salate, gnocco fritto, bruschette, polente fritta, verdure e funghi sottolio di qualità, vol au vent  saporiti, caponata di melanzana,ecc.; Ideale con risotti con pistilli di zafferano, salsiccia funghi, oppure con zucca e fegato d'oca, con l'ossobuco, nonchè con paste alla puttanesca, alla ciociara, matriciana, paccheri al sugo con carne di maiale, paste al forno e lasagne al forno, tortelli di carne con sughi aromatici, ecc.; secondi piatti di carne come lo stinco al forno, tagliata di manzo, agnello al forno, spiedini e carni alla griglia, cotechino poco aromatico, faraona al forno e per i formaggi si sposa bene con formaggi semi stagionati e con quello che vi piace

Concludiamo, sottolineando che questi sono vini di eccezionale qualità e possono essere abbinati anche a ciò che più ci piace. Dal 2014 sono vini da tenere sulla nostra  tavola e di coloro che sono amanti dei vini salutistici.

------------------------------

per maggiori info: Tenuta Télos Vini senza Solfiti
Contatti
web:
www.so2freewine.com
e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Sede legale
Via Ceriani 23 località San Zeno 37030 Colognola ai Colli (VR) Italy
T +39 045 765 0383
F +39 045 617 1098

Sede cantina
Via Monti Garbi località San Briccio 37030 Lavagno (VR) Italy
t +39 045 874 0682

Image

 
PIGNOLO MOSCHIONI 2000 UN VINO DI 13 MERAVIGLIOSI ANNI PDF Stampa E-mail

ImageChe i vini di Michele Moschioni fossero collocati nella categoria dei "Vini, Veri e Veraci" (V.V.V.), ovvero, senza interventi invasivi in campagna, senza traumi in cantina, nessuna involuzione in bottiglia, lo sapevamo, ma che avessero un longevità lunga (tredici anni) per noi è una sorpresa.

Crediamo che la "causa" di tutto questo lo si deve grazie alle vigne collocate in zone impervie e soleggiate al punto giusto, senza subire interventi con pesticidi o insetticidi e senza l'usano di fertilizzanti di sintesi. 

Altra "causa" è da assegnare alle rese di uva per ceppo e per ettaro (da 35 a 50qli/h) e per le modalità di vendemmia effettuata a mano e in piccole cassette e nei momenti più freddi della giornata.

Altra "causa" è il lavoro in cantina, con vinificazioni effettuate nel rispetto naturale dell'uva, ovvero, assenza di lieviti o enzini impropri, equilibrato uso delle barrique, decantazione naturale e imbottigliamento del vino senza filtraggio. A maturazione avvenuta e quando i vini sono pronti e si stappa una delle sue bottiglie, non cè da meravigliarsi che i prodotti di Michele Moschioni sono unici, avvolgenti, freschi, setosi, ed enormemete piacevoli.

Ma la "causa" principale di questi  vini di Michele Moschioni è l'ingegno di questo produttore è di aver valorizzato i vitigni autoctoni della sua regione come altri non hanno fatto: Pignolo, Schioppettino, Refosco, i grandi vitigni dei Colli Orientali del Friuli. Real, Celtico e Bisest, questultimo solo in particolari annate, sonotutti vini di pregio.

Senza rumore, Michele Moschioni ha deliziato e conquistato i palati più fini d'Italia, degli Stati Uniti d'America, dell'Inghilterra, del Giappone e dei Paesi Europei ed acquisisce tra il pubblico e i media internazionali (Parker e Luca Maroni)il titolo del "Migior Rossista" Italiano contemporaneo. 

Ma nostra "meraviglia" l'abbiamo provata domenica 1 dicembre 2013, quando stappata una bottiglia di Pignolo 2000 e versato il prodotto nei calici ampi e bombati, abbiamo dovuto costatare un vino di ottima consistenza, con un grande equilibrio organolettico e sensoriale, una impressionante integrità del vino, presentatosi rosso violaceo intenso, tipo melanzana palermitana, un profumo di frutti di bosco maturi e note speziate, e infine, una piacevolezza gustativa impressionante ed avvolgente.

Noi veniamo da una formazione enologica ed esperianza in campo, dove un grande vino rosso può vivere massimo nove anni (se ben conservato ed accudito), ma il Pignolo 2000 di Michele Moschioni è un'eccezione (13 anni) e ne va annoverato con testimonianza sottolineando di essere orgogliosi di averlo testato e provato.

Prosit a Michele Moschioni e ai suoi potenti vini, unici e rari, frutto di un ingegno particolare e di un particolare  viticoltore Friulano.


Per maggiori Info: Michele Moschioni
Gagliano di Cividale del Friuli (Ud)
Via Doria n. 30 (FRIULI - Italia)
Telefono: 0432.730210
web:
www.michelemoschioni.it
e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Image

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 28 - 36 di 99