Home arrow L'Opinione di Osvaldo Murri
L'Opinione di Osvaldo Murri
MORELLINO DI SCANSANO DOCG BIOLOGICO ROGGIANO: SE LO TROVI TI INNAMORI PDF Stampa E-mail

ImageQuesto Morellino di Scansano DOCG Roggiano è composto da 100% di Sangiovese, matura in acciaio per 4 mesi con le fecce fini, poi segue l'affinamento in bottiglia per minimo 3 mesi.

Si presenta nel bicchiere con questo bagaglio enologico:
Vista
: Color rosso rubino scuro, quasi ematico, con riflessi e cromatura tendenti al violaceo tipico della melanzana palermitana; corpo consistente da non vedere il gambo del bicchiere; corona glicerica  consistente e argentata che ben si mostra nel bicchiere.
Olfatto: piacevole, fruttato, intenso, con sensazione primarie di frutti rossi di bosco accompagnato da una nota speziata di pepe nero avvolgente e con un finale di profumo di carruba ben stagionata. Tutto variabile dal bicchiere.
Gusto: in bocca si mostra pieno, consistente, avvolgente per le sue note uvose e di frutti di bosco rossi  e si chiude con una nota di acidità che ricorda il lampone che conferisce a questo vino un sapore particolare e piacevole.

ImageCommenti conclusivi. Siamo in presenza di un Morellino di Scansano particolare, consistente nel frutto, pulito enologicamente, sia alla vista, all’olfatto e al gusto; equilibrato nella struttura ampelografica dell’uva e nelle sensazioni organolettiche e sensoriali, integro come maturazione dell’uva e trasformazione in cantina.

E’ un vino prluriabbinabile, prediligendo pietanze succulenti e importanti o con quelle che vi piace.

DATI
Uve: Sangiovese 100%
Sistema di allevamento: cordone speronato e guyot
Densità d’impianto: 3-4000 ceppi / ettaro
Tipologia di terreno: variabile, principalmente arenareo-limoso
Altitudine: 250-300 metri s.l.m.
Età dei vigneti: 10-20 anni

Notizie agronomiche ed enologiche:
uva raccolta a perfetta maturazione fenolica e protetta con l’uso di neve carbonica.
Macerazione a caldo (35°C) per 12 ore;
Fermentazione a temperatura controllata (max 27°C).
Svinatura dopo 7 giorni di fermentazione con le bucce.
Affinamento sulle fecce fini fino allo svolgimento della fermentazione malolattica (novembre).
Maturazione: in acciaio per 4 mesi con le fecce fini.
Affinamento: in bottiglia per minimo 3 mesi.
Capacità d’invecchiamento: classico Morellino di Scansano, buono giovane ma in grado di dare il meglio di sé 2-3 anni dopo la vendemmia.

----------------------------

per info: Cantina Cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano
Strada comunale del Saragiolo
58054 Scansano (GR) -Italy
Telefono  +39 0564 507288
Web:
www.cantinadelmorellino.it
E-mail  Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Orari di apertura
Lun-Ven: 8:30 – 12:30 e 14:00 – 18.00
Sab: 8:30 – 12:30

 
LE MORE DI CASTELLUCCIO: IL SANGIOVESE CHE CERCAVAMO PDF Stampa E-mail

ImageVeniamo a conoscenza di questa azienda grazie ad una nostra grande amica e scopriamo che l'Azienda Agricola Castelluccio nasce negli anni '70 con i suoi primi 6 ettari di vigneto, realizzati con innovazioni tecniche importanti ed all'avanguardia, che hanno portarono all'apice della viticoltura di questa regione, con la nascita del Sangiovese Ronco delle Ginestre e l'acclamato Sauvignon Blanc, Ronco del Re, tutti vini ottenuti da singole vigne.

Nel 1999 Vittorio Fiore, coinvolgendo i fratelli Ermanno e Gianmichele ed il figlio Claudio - anch'egli Enologo - acquista la maggioranza delle quote, unendosi così alla compagine societaria precedente, composta dallo stesso Remigio Bordini, da Augusto Valentini, da Gianalfredo Bernabucci e da Diego Amaducci.  Vittorio Fiore, che nei primi anni '80 creò i vini di Castelluccio e contribuì in prima persona ai successi dell'Azienda, ben presto raggiunse fama internazionale ed assicura un supporto tecnico di notevole importanza, grazie alla sua professionalità. Castelluccio è da sempre considerata la prima Azienda Romagnola innovativa.

La Cantina si trova sulle colline di Modigliana, fra Faenza e Forlì, ad un'altitudine che varia tra i 250 ed i 500 m s.l.m. Siamo in quell'enclave della Romagna chiamata storicamente "ANTICA TOSCANA", poiché fino agli anni '30 faceva parte della vicina Regione Toscana.
La superficie complessiva è di circa 40 ettari, dei quali:
• 12 ettari a vigneto
•   2 ettari ad oliveto
• 26 ettari boschivo/seminativo/sup. per fabbricati/strade poderali 

ImageNel 1975 in questi terreni, costituiti da calanchi e formati da un compatto strato di marna e calcare, furono individuate delle micro zone particolarmente idonee alla coltivazione della vite per l'ottenimento di uve capaci di produrre vini di elevatissimo livello qualitativo: i  ronchi.

Tre sono le varietà principali coltivate a Castelluccio: il Sangiovese, il Cabernet Sauvignon ed il Sauvignon blanc. Scegliamo di testare il Sangiovese Le More, naturale espressione del carattere di questa terra, nonché vitigno di grande generosità e personalità, tanto da riservarsi uno spazio importante fra i grandi vini del mondo.  Noi abbiamo testato Le More, il Sangiovese Doc di Romagna 2012.

LE MORE - DOC Sangiovese di Romagna 
Il suo uvaggio è composto da 100% di Sangiovese, la zona di produzione è quella di Modigliana, Forlì; i vigneti sono quelli di “Ronco Casone” e “Fregano”, metre la produzione annua è di 70.000 bottiglie.
I vigneti sono collocati ad una altitudine media (slm): 250 - 500 m/slem, la Composizione terreno: marnoso, con tessitura franca. Produzione per ettaro: 70 q.li di uva.
La vinificazione si effettua con la fermentazione in acciaio inox (28-30°C), mentre l'affinamento in bottiglia è minimo di 2 mesi in locale termo condizionato (17°).

Note Organolettiche e Sensoriali
Alla Vista si presenta con un colore rosso rubino con sfumature rosso ciliegia, brillante, pulito e con tratti violacei nella sua cromatura e con un bordo del disco del vino di colore agrumoso tenue. La componente glicerica è di buona consistenza, visibile dagli archetti che lascia sulle pareti del bicchiere in rotazione.
Al Naso mostra sensazioni profumate di ciliegia, con sentori di lampone, una lieve nota di marasca speziata. Buona la pulizia olfattiva inconfondibile anche in presenza di importante nota alcolica (13% vol).
In Bocca si ripresenta la nota ciliegiosa, a seguire quella di lampone, il ribes e con un finale di marasca. Sapido, spalla acida vivace, non tannica e una bocca lunga e fruttata corrispondente alle note percepite all'olfatto.

Abbinamento: Grazie alle caratteristiche di questo vino può essere annoverato tra i vini  "da tutto pasto" e in particolare con tutti i piatti tipici della cucina Italiana ricchi di sapori e profumi. Ottimo con piatti a base di carni bianche salsate e carni rosse in tutte le maniere e con ciò che più vi piace.


per info: AZIENDA AGRICOLA CASTELLUCCIO
Via Tramonto, 15
47015 Modigliana (Forlì-Cesena), ITALIA
Tel. (+39) 0546 942486 • Fax (+39) 0546 940383
Web:
www.ronchidicastelluccio.it
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
AMARONE SANTA SOFIA: CLASSICO O SUPERIORE E' SEMPRE L'ECCELLENZA VERONESE PDF Stampa E-mail

ImageE' troppo semplice dire - "Amarone" - come se chiunque producesse questo vino avesse l'eccellenza. Non è così e coloro che conoscono questa regione sanno che le zone di produzione dell'Amarone sono differenti per conformazione geologica dei terreni, per il microclima, per le modalità di lavorazione in vigna e in cantina, dall'intensità d’amore dimostrato nel tempo nella produzione di questo prodotto

Santa Sofia è fondata nel 1811 e si trova a nord di Verona, nella villa gentilizia realizzata da Andrea Palladio nel XVI secolo, in una delle zone più belle e temperate della Valpolicella Classica: frazione Pedemonte di Valpolicella di San Pietro in Cariano.  Finezza, eleganza, equilibrio, ottima consistenza e integrità del vino, caratterizzano lo stile di questa azienda, che produce vini della zona Valpolicella Classica (Amarone, Ripasso, Recioto, Valpolicella), così come dalle zone DOC più vocate della provincia di Verona: Soave, Bardolino, Lugana, Custoza. L’azienda produce in media 550.000 bottiglie di vino all’anno ed è presente con i suoi vini in più di 50 nazioni nel mondo.

ImageI vini Santa Sofia maturano e si affinano nelle cantine storiche, che si trovano sotto la villa palladiana e nelle sue pertinenze. La più antica risale al XIV secolo, come la Chiesa dedicata a S. Sofia che si trova all’esterno delle mure perimetrali della tenuta. Attigua ad essa, si trova la cantina di costruzione più recente risalente al XVIII secolo, con i volti realizzati in mattone. Al di sotto della villa invece si trovano le cantine del XVI secolo, dove sono custodite le botti in Rovere di Allier da 225 lt (barrique) per la maturazione della riserva aziendale Amarone Gioè, i vini Arlèo, Predaia, Montegradella, Recioto della Valpolicella, Recioto di Soave, e le bottiglie dei vini Santa Sofia per i quali è richiesto l’affinamento prima di essere posti in vendita: Amarone, Montegradella, Arlèo, Predaia, Recioto della Valpolicella, Recioto di Soave. La qualità dell'Amarone di Santa Sofia si è accreditata a livello internazionale grazie a queste caratteristiche e al talento delle persone che si sono succedute da generazioni sino agli attuali produttori, ovvero, la famiglia Begnoni, con Giancarlo, Luciano e Patrizia.

Noi ci pregiamo di segnalare due grandi prodotti, ovvero, l'Amarone Antichello 2008 e l'Amarone della Valpolicella Classico; due vini che difficilmente dimenticherete.

AMARONE ANTICHELLO 2008 – SANTA SOFIA: zona di produzione, San Pietro in Cariano, frazione Pedemonte di Valpolicella
E' composto da uve Corvina e Corvinone 70%, Rondinella 25%, Molinara 5%
La vinificazione inizia con la selezione manuale delle uve, l'appassimento per 90 giorni, la fermentazione a temperatura controllata (25-28°) in acciaio per invecchiare per almeno 24 mesi in botti di rovere di Slavonia. l'affinamento avviene per 6 mesi in bottiglia.  Dati: Titolo alcolimetrico volumico = 14,96 - Zuccheri riduttori = 7,14 gr/l - Acidità totale = 5,34 gr/l - acidità volatile = 0,36 gr/l- Anidride solforosa totale = 113,00 gr/l- Anidride solforosa libera = 28,00 gr/l.

ImageOrganoletticamente si presenta con colore rosso rubino carico tendente al granato
Profumo caratteristico, con note di ciliegia e frutta matura, note balsamiche di cannella e spezie
Sapore, delicato, equilibrato, con tannini morbidi, fresco, fruttato e persistente.
Per gli abbinamenti predilige le carni alla brace, arrosti, selvaggina e formaggi stagionati.

AMARONE della VALPOLICELLA D.O.C. Classico Santa Sofia
La zona di produzione è la Valpolicella classica, i cui vigneti sono collocati in zone collinare sassose di medio impasto, situate nei comuni di Negrar, Fumane, San Pietro in Cariano e Marano, a nord di Verona.

Varietà delle uve: Corvina e Corvinone(70%), Rondinella (25%), Molinara (5%), con appassimento delle uve per un periodo variante dai 90 ai 120 giorni con calo della componente acqua del 30%.
Resa: Ogni 100 Kg. d’uva 40 litri di mosto fiore. Alcool 15% Vol. Acidità totale 5,5-6‰. Estratto secco 32-34‰.
Maturazione per 36 mesi in botti di Rovere di Slavonia. Affinamento 8-12 mesi in bottiglia. Dati: Densità relativa a 20°C 0,9945 - Titolo alcolometrico effettivo = 15,63 vol - Estratto secco totale 37,20 gr/l - Zuccheri riduttori = 2,9 gr/l -  Titolo alcolometrico totale = 15,60 vol - Estratto secco netto = 35,30 gr/l - Acidità totale = 6,05 gr/l - Acidità volatile = 0,71 gr/l - Anidride solforosa totale = 93,00 gr/l - Anidride solforosa libera = 26,88 gr/l.

Organoletticamente si presenta con colore rosso rubino carico tendente nel tempo al granato. Il profumo caratteristico di uve sovramature e molto intenso. Sapore delicato, pieno, caldo, vellutato.

Per gli abbinamenti predilige grandi arrosti, selvaggina da pelo e formaggi stagionati.

Particolarità: entrambi i vini sono ottenuti con le migliori uve e dopo l'appassimento, si vinifica secondo i metodi più classici e dell'esperienza di questa azienda.

--------------------------

per maggiori info: Azienda Vitivinicola Santa Sofia
via Ca’ Dede’, 61
fraz. Pedemonte di Valpolicella
37029 S. Pietro in Cariano (Vr)
Telefono 045 7701074
e-mail:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
web:
www.santasofia.com

Image

 
ROSSO VERONESE IGT: E' DI ANTOLINI IL VINO DALL'ESPRESSIONE DEL TERRITORIO PDF Stampa E-mail

ImageRosso Veronese un vino da sbalordire. Nato su terreni della zona collinare del comune di Marano di Valpolicella, San Pietro in Cariano e Negrar, i vigneti sono posti ad un’altezza compresa tra 150 m e 350 m, e coprono una superficie totale di circa 9 ettari.  La composizione del terreno è prevalentemente di tipo argilloso permette di trattenere l’acqua e di cederla lentamente alle radici della pianta senza ricorrere ad irrigazioni di sostegno.

Il sistema di allevamento adottato è quello tradizionale della zona, vale a dire la pergola doppia, mentre i filari degli impiantati sulle “Marogne”, sono quelli caratteristici muretti a secco che formano meravigliosi terrazzamenti. Dal 1993 in località “Semonte”, nel comune di San Pietro in Cariano, posseggono 1 ettaro di  vigneto. Nel 2000 in località “Ca’ Coato”, nel comune di Negrar, precisamente nella fascia collinare che si estende tra San Vito e Roselle, realizzano un appezzamento di circa 2 ettari allevato con sistema guyot.

ImageRispetto dell’ambiente, lotta guidata e integrata per utilizzare al minimo i prodotti antiparassitari, rispetto del consumatore, bassi contenuti di SO2 per proteggere il vino in bottiglia, questa è la filosofia di Pierpaolo Antolini.  

In Cantina (nuova) al primo piano troviamo il locale destinato all’appassimento delle uve mentre al piano terra il magazzino e la zona destinata all’imbottigliamento; all’esterno, sotto una tettoia, si trovano vinificatori di moderna concezione per la fermentazione e nel piano interrato la cantina di lavorazione e stoccaggio, con serbatoi in acciaio e, sotto, due volte in mattoni, dove giace la cantina riservata all’invecchiamento, con botti e barrique.

Questi alcuni dati agronomici ed enologici
Tipologia Vino: Rosso Veronese IGT
Uve: Cabernet Sauvignon e Croatina
Terreni: Argillosi
Sistemi di allevamenti uve: pergola doppia, guyot
Densità vini: 3000 piante x ettaro
Resa uve per ettaro: 85/ql x h
Protezione in vigna: lotta antiparassitaria integrata: no insetticidi e diserbanti chimici
Vendemmia: selezione periodica e in piccole cassette
Protezione in cantina: bassi contenuti di SO2 per la protezione dei mosti e del vino
Polifenoli Totali; media tra Cabernet sauvignon e Croatina 3700 mg/l
Estratto secco; 29,5 mg/l
Residuo zuccherino: 1,5,0 gr/l
Acidità Totale  5,70  e   volatile: 0,57
Solforosa Totale 54   e   libera 14
Longevità: 6-8 anni

ImageDati Organolettici e Sensoriali
Alla vista si presenta con un colore rosso rubino carico, consistente, con ottime sfumature rosso cardinalizie, così il patrimonio genetico dei colori che si mostrano integre e intatte. Buona la massa glicerica enologica naturale, visibile nel bicchiere con i suoi archetti limpidi ed argentati. Segni questi di un'ottima lavorazione di vigna.
All'olfatto questo vino, si caratterizza con sentori fruttati come l'amarena, la ciliegia durone e con una nota aromatica che ricorda il profumo autunnale del sottobosco veronese. Naso pulito, nessuna sensazione estranea dell'uva e del vino; note rotonde e patrimonio enologico molto equilibrato e integro; segno di una attenta lavorazione in cantina.
Al Gusto è una esplosione di piacevolezza anche dopo 36 ore dalla sua stappatura. In bocca è un paniere di frutti di bosco, equilibrato quanto basta, con una acidità piacevole che caratterizzano i vini di Antolini. Pulito, integro, lungo nelle sensazioni gustative, avvolgenti ad ogni sorso di vino.

Considerazioni finali. E' un vino che per le sue qualità organolettiche e sensoriali si abbina piacevolmente con piatti di elevata importanza gastronomica, nonché con pietanze  tradizionali e della tavola interregionale.

per maggiori info: Antolini Pier Paolo e Stefano
Prognol, 22
37020 Marano di Valpolicella VR
Tel. +39 333.6546187
Fax. +39 045.7755351
web:
www.antolinivini.it
e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Image

 
LUNA ROSSA: L'AMARONE DI LOMBARDIA SULLA TAVOLA INTERNAZIONALE PDF Stampa E-mail

ImageChe l'Amarone fosse un grande vino lo sanno tutti, che nasce nel Veronese lo sanno in tanti, ma che ve ne fosse un'altro in Lombardia lo sanno in pochi.  L'Azienda è “Caminella”,  produttrice di uno speciale vino “Luna Rossa”, il grande blend italiano, definito l’Amarone della Valcalepio, non solo per l’assegnazione della medaglia di bronzo da Decanter World Wine Awards, ma anche e sopratutto per le sue caratteristiche, agronome, enologiche e organolettiche.

Artefici di questo gioiello aziendale sono la Signora Giovanna Terzi titolare dell’azienda di Cenate Sotto e l’infaticabile Matteo Tivelli, responsabile aziendale che, grazie al suo talento e amore per questo vino,  ha permesso di far conoscere  questa piccola azienda (45mila bottiglie prodotte) ai consumatori amanti di questa tipologia di vini e sulla tavola dei migliori ristoranti Italiani ed esteri.

Le analisi organolettiche e sensoriali di Luna Rossa sono quelle illustrate da Osvaldo Murri, giornalista enogastronomo, da tempo all'attenzione di questo Amarone Lombardo:Image
UVA:  Cabernet S.  40% - Merlot 55% - Pinot Nero 5% - VINO  SECCO FERMO – RISERVA
DATI  AGRONOMICI: Terreno: tipico sass di luna: calcareo, marnoso, argilloso. Allevamento: Guyot – n. piante/h 4.500 – kg. per ceppo 1,5 . Altimetria  350 m. slm. Ettari vitati 7 - Vendemmia, manuale piccole cassette. Mini appassimento. 
GRADI: 13,50 % vol.  750
VINIFICAZIONE: spremitura soffice e fermentazione a temperatura controllata in vasche inox per 15-20 gg. sia con lieviti indigeni che selezionati . Effettuata con rimontagli e follature continue per rimanere intatto.
AFFINAMENTO: affinamento di 18-24 mesi in piccole botti di rovere e 6 mesi in bottiglia
LONGEVITA’: 6 -anni: acidità totale 5,60 g/l  – volatile 0,60 -  estratto secco 33,50 g/l. – solforosa tot. 54,0 mg/l – libera 10,0 mg/l – ph 3,60 – residuo zuccherino 5,6 g/l.
COLORE: rosso rubino carico, sfumature e cromatura violacee e intense, trama dei colori de disco del vino intatta, limpido e pulito; buona base glicerica (3,5- 4,5 g/l) che resta sulle pareti del bicchiere, intensa e colorata
PROFUMO: medio intenso, si apre con sensazioni  floreali e fruttati pulite e nitide. Ciliegia, gelsomino e una nota aromatica di caffè, abbracciano piacevolmente l’olfatto; equilibrato ed integro chiude con la marasca.
SAPORE: pieno, sublime, fruttato, dalla consistenza setosa, resta in bocca medio lungo con gusti complessi di ciliegia, lampone e mora e nel finale una leggera nota speziata. Piacevole la lieve scia del tannino maturo.
SENSAZIONI: vino dalla spiccata piacevolezza sensoriale e dalla particolare armonia olfattiva e gustativa, si distingue per le note aromatiche e speziate e dalla freschezza complessiva – e con note calde e avvolgenti.  La scia minerale e la spalla di acidità  danno sensazioni di freschezza e piacevolezza uniche e rare.
SERVIZIO: Temperature 14 - 16°C  (estate), 16 - 18 °C (inverno); bicchiere alto e bombato a forma di tulipano chiuso.
ImageABBINAMENTO: Si accoppia con tutto ciò che è gustoso, succulento, prepotente nei sapori, così con piatti e pietanze armoniose, equilibrate,  prelibate e di alta cucina, non solo Italiana.  Per chi è anticonformista si sposa con salumi di qualità, con fette di pane caldo da spalmare con il gorgonzola dolce e filante e con tutto quello che vi piace. Adatto anche fuori pasto come vino da conversazione: è l’ Amarone della Val Calepio.

Luna Rossa di Caminella e Luna Rossa di Prada si sono incrociati in un unico destino quando gli scafi di Luna Rossa vennero modellati e costruiti a Nembro (Bg) e il vino Luna Rossa di Caminella venne prodotto a Cenate (Bg). Entrambi sbarcarono all'evento velistico internazionale di America's cup 2007-2009.   I destini però si divisero uno per mare e l'altro in strada e, con l'arrivo di Decanter World Wine Awards 2012, questa avventura di vino continua ancora con l'enologo Enzo Galetti, l'agronomo Giacomo Groppetti e il cantiniere Francesco Nembrini,

-------------------------------------------

per maggiori Info: Azienda Agricola Caminella
Via Dante Alighieri n. 13 - Cenate Sotto (Bergamo)
Telefono 035.941828 - Fax 035.941830
web: www.caminella.it       e.mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

ImageImage

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 19 - 27 di 95