Home arrow Notizie e Attività
Notizie e Attività
RISTORANTE AL TORCHIO: LA 12aTAPPA DEL TOURING DEL GUSTO ? - UN GRAN SUCCESSO PDF Stampa E-mail
Image Villa Bellardi di Galliate Lombardo, situata in alta collina, quasi a dominare la città di Varese, mostra tutta la sua bellezza con una stupenda vista lago in una domenica di sole.

L'ambiente che ci si mostra d'avanti è tra i più suggestivi e naturali mai visti, immersi in una vegetazione all'Italiana da lasciarci senza fiato e in un locale (il ristorante) arredato con eleganza e cura, ma senza eccessi.

E' in questo contesto che si consumata la dodicesima tappa del Touring del Gusto tra i vini della Ciocca e i piatti dello chef  Daniele Pirastru del ristorante Il Torchio e che ha visto vincitore


IL FAGOTTINO DI STOCCAFISSO IN PASTA FILLO SU VELLUTATA DI GRANA PADANO
(VOTO 89,5) E

LA DOC DI MALVASIA AROMATICA DI CANDIA IN PUREZZA
(VOTO 87,5)


ImageI migliori piatti interpretati e i migliori abbinamenti, saranno premiati durante una serata di gala che si terrà a giugno 2011.

Si ricorda che il Touring del Gusto è una selezione dei migliori piatti della trazione italiana riproposti anche in chiave moderna senza perderne l'originalità ed è la selezione dei migliori vini autoctoni e storici della produzione territoriale.

Questo il Menu del Ristorante Il Torchio di Villa Bellardi e i Vini  dell'azienda La Ciocca con i voti espressi dai commensali e dalla giuria tecnica di   
DOMENICA 14 MARZO 2010
 
ANTIPASTO: voto complessivamente espresso - 89,50
Fagottino di stoccafisso e patate su vellutata di Grana Padano
Abbinamento Vino: voto complessivamente espresso - 87,50
Malvasia Fermo Doc La Ciocca

PRIMO: voto complessivamente espresso - 82,50
Casarecci di pasta fresca alle erbe fini, mantecati con crema di cipolle al rosmarino Sardo
Abbinamento Vino: voto complessivamente espresso - 84,0
Bonarda Frizzante Doc La Ciocca

SECONDO: voto complessivamente espresso - 79,50
Filetto di Maialino bordato con pancetta piacentina con riduzione di aceto balsamico,
guarnito con croccante di patate dolci
Abbinamento Vino: voto complessivamente espresso - 81, 50
Gutturnio Frizzante Doc La Ciocca

DOLCE: voto complessivamente espresso - 88,50
Aspic di arance al Grande-Marnier servito con salsa zabaione
Abbinamento Vino: voto complessivamente espresso 85,0
Malvasia Passito Cantine Campana

La giornata è stata condotta dal giornalista enogastronomo Osvaldo Murri e ha visto la partecipazione del dottor Piero Zagara (ospite d'Onore) del dipartimento del turismo di ISNART e di OSPITALITA' ITALIANA.


Il Ristorante Il Torchio di Villa Bellardi: selezionato
Via Piave n.1
Galliate  Lombardo - Varese
Telefono: 0332.949349
Fax: 0332.316006

Image
 
PERSONAGGIO DELL'ANNO: IL PROF. GIORGIO CALABRESE PDF Stampa E-mail

ImageComunicato Stampa:

  Riceviamo da Italia a Tavola, con preghiera di pubblicazione, il seguente comunicato stampa che piacevolmente pubblichiamo.

Personaggio del 2009
Il più votato è Giorgio Calabrese

Novità del sondaggio è Osvaldo Murri, l'enogastronomo Cremonese che a sorpresa si colloca al 22° posto

Giorgio Calabrese, medico nutrizionista e neopresidente Onav, è il “Personaggio dell’anno per l’enogastronomia”. Lo ha decretato il risultato del sondaggio di “Italia a Tavola” che si è chiuso nel pomeriggio del 31 dicembre. Lo seguono, con un certo distacco, Le Mura, La Mantia, Brancaccio e Caramella

Nella foto: Il Prof. Giorgio Calabrese con il giornalista enogastronomo Osvaldo Murri, al Bontà di Cremona, al concorso nazionale delle paste ripiene da forno nella tradizione italiana. Premio "Crenùna d'OOR 2009".


ImageGiorgio Calabrese, medico nutrizionista e neopresidente Onav, ha ottenuto un netto consenso al nostro sondaggio online ideato con l'intento di designare, grazie al prezioso contributo dei lettori, il “Personaggio dell’anno per l’enogastronomia” che si è concluso nel pomeriggio del 31 dicembre. Più di un voto su cinque (il 21,50%), con una rimonta galoppante rispetto ai risultati dei primi giorni, è infatti andato al professor Calabrese. Lo seguono, nel sondaggio che ha raccolto oltre 24.000 voti, con percentuali simili, ma con forte distacco da Calabrese, la presidente di Agriturist, Vittoria Brancaccio (7,67% dei voti), e i cuochi GianMaria Le Mura (10,48%), Filippo La Mantia (7,80%) e Mario Caramella (6,73%). Questi ultimi emersi dopo l’avvio del sondaggio grazie alle segnalazioni dei lettori che hanno fatto raggiungere loro posizioni di assoluto prestigio considerando che non godono della notorietà televisiva dell’attuale presidente dell’Onav.

Giorgio Calabrese (21,50% dei voti)
Siracusano d'origine e piemontese d'adozione, Calabrese è prima di tutto medico nutrizionista. Vive ad Asti ed ha tre studi medici. È professore universitario presso numerose università italiane e straniere, tra cui l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, l'Università di Torino e la Boston University. È stato fino all'estate del 2008 membro dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare in rappresentanza del governo italiano, nonché componente di diverse commissioni scientifiche presso il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e presso il ministero della Salute. Fa parte dell'European commission of health dell'Unione europea e della Fondazione Italia Usa. È vicepresidente dell'Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e nutrizione ed è medico dietologo della Juventus. Infine è anche giornalista e pubblicista. Ha scritto libri, realizzato numerose pubblicazioni e collabora con quotidiani e riviste. Partecipa come dietologo in molte trasmissioni televisive Rai, tra cui Porta a Porta, Unomattina, In famiglia, Medicina 33, TG2 Salute.


I risultati, nel dettaglio, del sondaggio
 
Giorgio Calabrese
nutrizionista, presidente Onav
5.196 voti
21,50%
Gianmaria Le Mura
cuoco e blogger
2.534 voti
10,48%
Filippo La Mantia
Cuoco dell'Hotel Majestic di Roma
1.886 voti
7,80%
Vittoria Brancaccio
presidente Agriturist
1.854 voti
7,67%
 
Mario Caramella
Presidente Gruppo virtuale dei cuochi italiani all’estero
1.626 voti
6,73%
Alberto Lupini
giornalista, direttore di Italia a Tavola
878 voti
3,63%
Carlo Petrini
presidente Slow Food
746 voti
3,09%
Davide Paolini
giornalista, Il Gastronauta
740 voti
3,06%
Fausto Arrighi
coordinatore Guida Michelin Italia
730 voti
3,02%
Gualtiero Marchesi
cuoco, rettore di Alma
724 voti
3,00%
Luca Zaia
ministro delle Politiche agricole
588 voti
2,43%
Gilberto Rossi
cuoco e membro dello staff de “La prova del cuoco”
500 voti
2,07%
Paolo Massobrio
giornalista, presidente di Papillon
456 voti
1,89%
Matteo Scibilia
cuoco, consigliere ministero Beni Culturali
422 voti
1,75%
Michela Vittoria Brambilla
ministro del Turismo
412 voti
1,70%
Mario Giorgio Lombardi
governatore dell’accademia Italiana Gastronomia Storica
392 voti
1,62%
Chicco Cerea
cuoco, Da Vittorio di Brusaporto (Bg)
322 voti
1,33%
Giorgio Menna
giornalista, presidente di Enogà
308 voti
1,27%
Claudia Mazzetti
presidente Associazione donne della Grappa
268 voti
1,11%
Pia Donata Berlucchi
presidente associazione Donne del vino
248 voti
1,03%
Chiara Longaretti
presidente Movimento turismo del vino
242 voti
1,00%
Osvaldo Murri
analista degustatore, giornalista enogastronomo
240 voti
0,99%
Massimo Bottura
cuoco, Osteria La Francescana di Modena
228 voti
0,94%
Marcello Coronini
giornalista, coordinatore di Gusto in Scena
208 voti
0,86%
Leonardo Romanelli
giornalista e conduttore
188 voti
0,78%
Gianfranco Vissani
cuoco e conduttore televisivo
176 voti
0,73%
Luigi Cremona
pubblicista, coordinatore Guida Touring
174 voti
0,72%
Sergio Maria Teutonico
cuoco, insegnante, sommelier
164 voti
0,68%
Oscar Farinetti
imprenditore, presidente di Eataly
138 voti
0,57%
Stefano Caffari
autore del blog Appunti di gola
130 voti
0,54%
Paolo Bruni
già presidente di Federcooperative
120 voti
0,50%
Paolo Marchi
giornalista, direttore di Identità Golose
118 voti
0,49%
Enzo Vizzari
giornalista, coordinatore Guide de L'Espresso
114 voti
0,47%
Daniele Cernilli
giornalista, direttore del Gambero Rosso
108 voti
0,45%
Franco Maria Ricci
sommelier, direttore di Bibenda
72 voti
0,30%
Altri

Alberto Faccani, Alberto PierPaolo Schieppati, Alberto Vaccari, Alessandro Borghese, Alessandro Circiello, Alessandro Scorsone, Andrea Matranga, Andrea Strim, Andy Luotto, Anselmo Paternoster, Antonio di Pietro, Antonio Massagli, Antonio Tagliafierro, Attilio Pasini, Carlo Alberto Panont, Carlo Cambi, Carlo Cracco, Carmelo Chiaramonte, Christian Roger, Ciccio Sultano, Cirino Carroccio, Clara Barra, Claudio Sacco, Claudio Sadler, Davide Oldani, Dino Marchi, Edoardo Raspelli, Elsa Mazzolini, Emanuele Esposito, Enzo Garofalo/Ron Garofalo, Ernesto Iaccarino, Eustachio Cazzorla, Fabio Campoli, Fabio Picchi, Fabrizio Sangiorgi, Felice Miluzzi, Francesco Zonin, Franco Ziliani, Gianluca Nosari, Giannis Mpaxevanis, Giovanni Pancari, Giuliano Tassinari, Giuseppe Bigazzi, Giuseppe Capuana, Giuseppe Costa, Giuseppe Isacchi, Giuseppe Li Causi, Italo Screpanti, Laura Ravaioli, Lorella Soldati, Lucio Pompili, Luigi Crespi, Luigi Farina, Luigi Gandola, Luigi Pomata, Luis Belvedere, Luisanna Messeri, Marcello Biffi, Marcello Biffi, Marcello Valentino, Marco Bernardi, Marco Bernardi, Marco De Luca, Marco Gatti, Marco Legittimo, Marco Parizzi, Maria Stefania Bardi Tesi, Massimilano Alajmo, Massimiliano Ossini, Massimo Cozzi, Massimo Spigaroli, Matteo Lunelli, Maurizio Aguglia, Mauro Cascapera, Mauro demartini, Mauro Uliassi, Mirko Ronzoni, Monica Gaburro, Natale Giunta, Nicola Cavallaro Cuoco, Niko Romito, Paola Di Dia Cuoca, Paolo Fiaschi, Pino Cuttaia, Riccardo Ricci Curbastro, Roberto Anesi, Roberto Cipresso, Roberto Rabachino, Roberto Vitali, Rosario Franco, Rossella Gorga, Salvatore De Riso, Salvatore Marchese, Samuele Rossi, Sergio Ferrarini, Sergio Marini, Silvio Berlusconi, Stefano Bonilli, Tommaso Caporale, Vellia de Angelis, Vincenzo Pingitore, Vincenzo Vigilante, Vito Intini, Vito Intini, Vittorio Ama Cardaci, Walter Cricri.

920 voti
3,81%
Totale votanti

24.172


ImageIl nostro commento: nota breve.
Concorrenti 142, entrati in classifica, 35 ,  votanti 24.172.  Un bel successo questo sondaggio promosso da Italia a Tavola, che questanno ha superato se stessa.
Buon Anno, direttore Alberto Lupini, noi La ringraziamo per questa opportunità:
  l'attestarci al 22° posto per noi è stata una sorpresa. Noi non abbiamo partecipato alla "disfida" del "primato", siamo stati solamente trascinati e considerati per quello che realizziamo. Questo ci fa piacere e ci basta. Complimenti per la serietà del sondaggio e dell'intera iniziativa.
Assicuriamo che continueremo la nostra missione in silenzio, come sempre. Buon 2010 e grazie a tutti.


Attenzione:
Per collegarsi al sito di Italia a Tavola digita qui: www.italiaatavola.net


Leggi tutto...
 
L'UVA RARA: alla Stella della Franciacorta trionfa l'originalità del Touring del Gusto Montesissa PDF Stampa E-mail
ImageUn'altra tappa di grande successo quellaTouring del Gusto di Montesissa che si consolida  come iniziativa di alto livello culturale eno-gastronomico, nonchè momento conviviale  all'insegna della buona Tavola Italiana.

E' la caratteristica di questo concorso itinerante, che coinvolge, oltre all’azienda  vitivinicola Montesissa ed i suoi preziosi vini autoctoni del piacentino, anche ristoratori, chef e cuochi di ristoranti e trattorie, chiamati a proporre piatti rappresentativi della tradizione territoriale, da abbinare con i vini proposti per l’occasione e  con un ruolo preciso dei commensali chiamati a votare il miglior piatto e miglior abbinamento proposto, per la finale a giugno 2010.

La quinta tappa è stata realizzata nella "Camelot delle Bollicine Italiane", la Franciacorta e  precisamente a Monticelli Brusati (Bs), all'Osteria L'Uva Rara, un locale storico della  ristorazione Bresciana, luogo di grande pregio culinario ed enologico, riconosciuto dai migliori media della carta stampata e televisiva.

Presenti molti personaggi di pregio, come ad esempio il dottor Piero Zagara (Istituto  Nazionale delle Ricerche), rappresentanti dell'Accademia della Cucina Bresciana, selezionatori dell'Onav, Ristoratori d'eccezione e produttori di Bollicine di Franciacorta.

Il menù è stato pensato in primis sulla base di ricette antiche della tradizione e riproposte con le materie prime moderne, selezionate e di qualità, abbinati con i vini storici ed autoctoni di un'altra regione e territorio (quello della Val Chero, piacentino) e  un'azienda storica (Montesissa), quinta generazione di viticoltori. Il menù è stato pensato anche l'aspetto organolettico e sensoriale e con i suoli legami salutistici.

Il pubblico, molto numeroso è stato, come di consueto, chiamato a dare il proprio voto, espresso in cifre da 4,5 a 10, sui piatti e sugli abbinamenti proposti per l'occasione decretando questa classifica, nonchè il piatto e il vino che andranno alla finale nel 2010.


Eccoli:


antipasto
Ventaglio di petto d’oca con composta di fichi e pan briosch - voto: 8,07
Montesissa Brut Case Ronchi metodo classico - 07 -                voto: 8,24

primo piatto
Canelloni di pasta fresca con fois gras
e  ripieno di polpa d’anatra stufata                          voto: 8,87
Montesissa Brut Ortrugo metodo classico - 06 -   voto: 8,30

secondo piatto
(vincitore con l'abbinamento)


Costoletta di cervo con riduzione di vino rosso
e cipolline glassate                                               -   voto: 9,06
Al Ladar - Rosso Riserva - 06                         -   voto: 9,15

dolce:
Torta di rose su specchio di crema pasticcera                    voto: 8,20
e piccoli frutti
Passito Ronco della Santa – Malvasia Aromatica - 07 -    voto: 8,27


Il Touring del Gusto sospende il suo percorso per riprenderlo ai primi di febbraio 2010 con altre 7 tappe.

Buon Natale e Felice anno nuovo a tutti.



 
ImageCos'è il Touring del Gusto
è una iniziativa di ristoratori e produttori tesi a far conoscere al più alto numero di commensali possibili, la tipicità della tavola Italiana, l’abilità di taluni cuochi nel riproporli come all’origine, le ampie capacità di abbinamento dei vini storici ed autoctoni italiani facendo partecipare direttamente i commensali alla selezione dei piatti e dei vini abbinati, esprimendo il proprio parere attraverso il voto su una apposita scheda.

Il Tourin del Gusto si svolge a tappe, presso ristoranti di qualità della Liguria – Piemonte, Lombardia - Emilia Romagna e Veneto, e si conclude a giugno 2010 con un evento finale in una località di pregio, dove verranno assegnati i riconoscimenti di Qualità e Originalità Italiana a Ristoratori e Produttori. Il Touring del Gusto ha il patrocinio di Ospitalità Italiana, dell'Isnart (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche).

 

Leggi tutto...
 
Murri a Rete4 - Vivere Meglio con Tenuta Villa Tavernago: Il Biologico PDF Stampa E-mail
ImageIl 2009 si chiude con la presentazione dei vini autoctoni, storici e bioligici e senza solfiti aggiunti.

E' questa la caratteristica dell'ultima puntata su Rete4, della trasmissione Vivere Meglio, con Osvaldo Murri, che questa volta porta in rete un giovane produttore (Luca Pirovano), responsabile della qualità e innovazione, nella gestione familiare della sua azienda, la Tenuta Villa Tavernago di Frassineto - Pianello Valtidone(Pc). 

Altra novità di questa puntata su Mediaset, è stata quella che in esposizione vi erano 26 aziende con un loro vino storico, autoctono e storico e per la prima volta  anche un Posecco Brut senza solfiti aggiunti, a sottolineare il messaggio salutistico che "Vivere Meglio", del Prof. Fabrizio Trecca,  invia con questa trasmissione. Ecco le aziende:

ImageCASCINA GILLI, MICHELE CHIARLO, ORSOLANI, AZ. AGR. CIECK, REDAELLI DI ZINIS, BARONE PIZZINI, CA DEI FRATI, AZ. FORTESI, DOMINIO BAGNOLI, ASTORIA, TRAMINER CANTINA, AZ. DONATI MARCO, LIVON, COLLAVINI, AZ. CAPEZZANA, IL CONTE VINI, AZ. GAROFOLI, IL POLLENZA, SANTI DIMITRI, CANDIDO, BOTROMAGNO, CANTINE DEL NOTAIO, ILLUMINATI, LIBRANDI, COLOSI CANTINE, DUCA, SALAPARUTA, PERLAGE.

Una presentazione (senza pubblicità diretta o indiretta) ha voluto far conoscre al grande pubblico televisivo, la ricchezza del patrimonio genetico-vitivinicolo Italiano, la grande diversità e particolarità e il perchè del nostro successo nel mondo.

Questa puntata è andata in onda sabato 12 dicembre 2009, tra le ore 9,30 e le 11,00, su Rete4 a "Vivere Meglio".

Alla prossima.

Image



 
DA ROMEO: Il meglio della cucina parmense PDF Stampa E-mail
Image E' un locale appena fuori Parma lungo la strada per Traversetolo molto trafficata, ma chi entra in questo locale per la prima volta rimane immediatamente sbalordito.  In primis, colpisce l'arredo volutamente sobrio e a seguire, l'atmosfera  piacevole e informale che ti mette immediatamente a proprio agio.

A tavola, l'arredo e il servizio al cliente è semplice ma  professionale, la cucina è casalinga e genuina, e quello che esce dai fornelli è di una ricchezza unica e golosa, eccola:  salame, prosciutto di parma, culatello, coppa, spalla cotta, gola, polenta fritta, punta al forno, volatili alla cacciatora, faraona, cotechino, salame cotto, cinghiale e stracotto, e poi, tortelli, cappelletti, tagliatelle, lasagne, paste al forno, sono solo una parte della grande proposta culinaria che  questa trattoria offre differentemente ad ogni stagione.

ImageAffascinato dall'ambiente abbiamo esplorato il ristorante in tutti i luoghi possibili, dalle sale da pranzo, alla cucina, fino ai servizi igienici e  i ripostigli: trovando ordine e pulizia ovunque.

Per il nostro  test abbiamo iniziato con i loro salumi, ovvero lo strolghino, il salame, la coppa, il prosciutto crudo tutto di parma e poi, la spalla di san secondo e il culatello di zibello, accompagnati da sottili fette di polenta fritta dal sapore speciale.

L'abbinamento l'abbiamo effettuato con un nobile e stupendo Lambrusco Modenese versato in una apposita tazza da vino e per poter fare un confronto professionale della qualità del prodotto lo abbiamo testato anche con un bichiere ampio, medio-alto, bombato a forma di tulipano con bocca stretta, di vetro brillante: stupendo.

ImageAbbiamo proseguito con i tortelli di ricotta, burro fuso e parmiggiano reggiano, dodici pezzi a testa, ma ognuno pesava (grazie al suo ripieno) almeno 25 grammi e la loro piacevolezza ci ha permesso di spazzolarle tutte fino in fondo. (vedi foto)

Non potevamo finire con un assaggio del cotechino parmense in due versioni,  ovvero, quello tradizionale con fetta rotonda, spessa, gelatinosa e dal gusto inconfondibile e poi una specie di zampone, ripieno di vari tagli di carne
nobile di maiale passata al  forno: una guduria di sapori da provare.


Trattoria Da Romeo
Via Traversetolo 185/a località Botteghino
43100 Parma 
Telefono: 0521 641167
Fax: 0521 641827

ImageImage
 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Pross. > Fine >>

Risultati 73 - 80 di 80